sabato 1 dicembre 2012

SOGNI LONTANI

SOGNI LONTANI
 Guardando le stelle, il silenzio di luci e parole verranno cantando da sole le rime e le strofe più belle. E così mi specchio nella nebbia dei ricordi, mi perdo nella sua nebbia e confusa guardo lo 
scorrere del tempo. 
*****
Gocce sospese infranti trascinati da sogni ormai lontani. Io donna, so che nel lungo travaglio sta la forza. Io sono il mio presente e sarò il mio futuro mi regalerò un'altra possibilità, cercherò di 
*****
essere sempre felice. Spolvererò le cose antiche dal cuore e dai pensieri. Perché chi pianifica ciò che è importante trasforma tutto in...
Piccole cose.
Viaggiare con la fantasia  sin da piccola  e stata  è una utile  evasione.Un  un lusso che mi  prendevo  come diritto e pareggiavo  il conto con l'infinita' di doveri quotidiani! Quanti viaggi  facevo , in modo meravigliosamente fantastico.Mi avevo creato un mondo tutto mio, si chiamava "Fantasia" ci vivevano tutti i personaggi che vedevo nelle favole nei fumetti nei cartoni.Be!Ora con la mia età  certi viaggi non li faccio più.Però penso di avere ancora un buon rapporto con la fantasia soprattutto con i sogni, e questo è la mia  fortuna se non un pregio per che quando si smette di sognare si smette di vivere. L'importante e' riconoscere il viaggio della fantasia da quello della vita reale.

10 commenti:

Lina-solopoesie ha detto...

La vita è in crescendo, è una continua fabbrica di ricordi. È un giardino che offre colori e profumi nuovi. Lì dentro ci sto bene, fin che tutto ciò che abbraccio si rinnova.Se un fiore appassisce, non mi do tanta pena, so che un altro sogno sboccerà a riempire i miei occhi.Cresce così il bagaglio dei miei ricordi, tra il profumo di nuovo e la memoria di quel che non è più. Cosa importa se qualcosa si spegne, domani riaprirò le finestre e sarà giorno ancora. Cosa importa se cammino su sassi diversi, di strade la vita è piena.Cosa importa se la mia mano non attinge dalla solita sorgente, il mio cammino è acqua in perenne movimento e la sete potrà spegnersi dovunque. E noi viviamo per morire, ma nel breve intervallo di sentimenti e follie che Si chiama... vita.

Lina-solopoesie ha detto...

LE FERITE DELLE VITA .
Nella vita si combatte tutti i giorni. Si combatte e non sempre si vince .E tutte le volte ci chiediamo se sarà il caso di farlo.Lottare resistere , oltre le nostre possibilità, soffrire, piangere, ridere.Poi ci chiediamo se non ci fosse qualcosa per cui lottare.E ci chiediamo per che cosa noi vivremmo? Forse se non esisterebbe l'energia di cui si parla e che conosciamo e che ci aiuta a perseguire e proseguire ,e se non esisterebbe quella forza che ci vede risoluti e non avremmo neppure la possibilità di perfezionare il nostro pensiero.Quello sopito nella nostra mente.Combattiamo con lo spirito del giocatore, proviamo ad andare qui e là, ci avviciniamo alla vittoria e ci allontaniamo per tentare la sorte. A volte ne usciamo vittoriosi , altre pieno di dolori, ma questi dolori ci ricordano che abbiamo ancora d’imparare, e impariamo dalle nostre ferite , ma nel gioco cerchiamo in ogni momento di stare allerta, e alimentare nostro desiderio di combattere di nuovo perchè si sa che non esiste altro prezzo per guadagnarci la libertà.

Lina-solopoesie ha detto...

Non c'è vita senza ostacoli . Ma le esperienze ci insegnano a superarli.Quando gli ostacoli si ripetono e si sanno affrontarli il problema non si pone più .Per questo questo la nostra esperienza è preziosa, e ci insegna a superare le difficoltà. Gli ostacoli ci possono essere di ogni genere ma se li ripetiamo quello che conta non è il fine ma il mezzo. Una strada in salita è faticosa,molte volte porta nei cieli e anche in paradiso, Una via in discesa è sempre facile da percorrere ma quasi sempre porta agli inferi. Nessuno andrà in paradiso con gli occhi asciutti senza lacrime . Ma tutto questo è in relazione alla nostra persona e al modo di affrontare le sfide che la vita ci pone ogni giorno ,che ci porteranno ai traguardi che ci stanno più a cuore.

nina ha detto...

ciao cara Lina
ti mando un caldo saluto e ti auguro un mondo di bene!

Lina-solopoesie ha detto...

Se nella vita non comprendessi il valore, non l'affiderei nelle mani di chi sicuramente non la sa apprezzare .Nessuno mai vedrà di me l'oro che ho nel cuore , di quello ha occhio solo l'uomo che la possiede. Non credo a chi mi allarga le braccia,nessuno potrà abbracciarmi con lo stesso calore di un mio abbraccio. Mi amerò e chi mi osserverà mi vedrà con lo stesso occhio.Non saranno né gli anni né i giorni a farmi vivere a lungo, ma ...l'anima.

Lina-solopoesie ha detto...

La parola sogno è talmente grande che mi applica a essere pronta ad accettare tutto .I miei sogni sono fatti di tanta fatica, tante rinunce .Forse, se cerco di prendere delle scorciatoie perdo di vista la ragione per cui ho sognato e alla fine scopro che il sogno non mi appartiene più.I sogni sono il sale della vita ,sono i miei me li conservo segretamente nella cassaforte dell'anima e sarà il mio cuore a suggerirmi a chi affidarli o chi mi mi donerà un fiore e mi aprirà l'anima a una nuova vita, per tornare ad abbracciarla come i raggi del sole abbracciano la terra .
( Tratta dal mio diario 1970)

Lina-solopoesie ha detto...

Quando la mia tristezza , o un cattivo pensiero ,avrà scavato anche l'ultimo angolo del mio cuore solo allora potrò mostrare al mondo la scultura della mia anima.Non farò manto al mio pianto con uno sgradevole canto,Un cattivo pensiero resterà sul mio sentiero, e non sarà più un mistero .Negli occhi del prossimo dipingerò quel che sono, e non quel che fingo, e di quei colori poi la Vita tingerò.

Lina-solopoesie ha detto...

Ognuno nasce diverso perché non è chiamato a fare il già fatto, bensì quello che c'è da fare.Per questo un detto dice:Non è mai troppo tardi .Pensavo da bambina di non essere capace a far niente, ma poi negli anni ho imparo a far tutto.In questo mondo ci sarà sempre qualcuno più brava di me, ma non potrà mai essere.... Me .

Lina-solopoesie ha detto...

La fuga? C’è chi una volta disse che ,di questi tempi , la fuga è l’unico mezzo per continuare a essere felice . se questo fosse vero , di certo io sarei una “ latitante”imprevedibile. Sogno anche quando sono tot...almente calata nella realtà e non necessariamente per fuggire . Basta un attimo , un pensiero , un attimo , un pensiero , una parola e la testa inizia a fantasticare ,ideare e sognare e che bello sognare …e che bello è fuggire lontano e ritornare qui , per fuggire di nuovo quando serve ovviamente come disse il grande Jim Morrison “ Di questi tempi la fuga è l’unico mezzo per continuare …a sognare

Lina-solopoesie ha detto...

Pensavo che questo mondo fosse mio .Oggi gioisco per ciò che mi dà domani piango per ciò che mi toglie. Quando non è vero il contrario. Posso solo chinare la testa e guardare avanti.Se solo mi azzardo a voltarmi e provare a rivivere il passato rischio il risucchio nostalgico. Posso armarmi di positività e ottimismo ma l'artiglieria pesante della vita sorride di compassione. Posso credere di avere in pugno il mio destino ma so che non è così, sono schiava della vita, prove ne sono le note di blues che mi accompagnano, parentesi di
consapevolezza.Amo la vita! Serenamente apro e chiudo con attenzione le mie parentesi e coltivo il mio giardino convinta che del resto l'incoscienza, non è in assoluto una cattiva compagna
di vita.