martedì 25 settembre 2012

IO LINA POETA PER CASO


POETA PER CASO
 Poeta non è solo chi scrive poesie ma anche chi legge e sente la poesia.Ispirati,nello scrivere ed ispirati nel leggere. Se non ci fossero questi ultimi tutta la poesia resterebbe solo a chi l'ha scritta.
Occorre una attitudine alla contemplazione, una predisposizione dell'animo a ripiegare in se stesso, a cogliere e universalizzare il senso delle cose,  a cercarne il profondo senso del vivere senza fermarsi al dato reale apparente, al fatto storico. 

    Ma avere quest'attitudine non basta, occorre esercitare, cavar fuori, come è proprio di ogni altra attitudine umana, leggere, provare,affinare il gusto. La poesia è godimento spirituale interiore, qualunque sia il tema. 
Essere poeta è far luce nel grigiore della realtà, cogliere nel fondo, è intuizione lirica di ogni realtà, come un vento dolce e lieve che attraversa la realtà e la nobiltà. 

E' coscienza e contemplazione infine di se stessi del cammino dell'uomo, delle sue realtà interiori. Come a dire: nessuna fonte estranea a 
...Noi stessi .
( Come nasce  una poesia)La poesia nasce dalla malinconia, oppure a sintomi di stanchezza. Io davanti a un foglio bianco scrivo tutto quello che mi sento di scrivere e poco importa se può essere triste o bello, l'importante e che io lascio spazio alla mia vena poetica e di esprimere comunque come meglio credo i miei pensieri , perché' questa e' la mia natura o triste o no ,o malinconica o no . Questa è e rimarrà' la mia natura . In quanto io riesco a cogliere cose che non tutti sanno cogliere e questo dono non voglio sprecarlo. Quindi è innaturale controllare quello che scrivo per rendere il tutto più gioioso e per rispettare il mio animo che sa andare a scavare in profondità con la stessa naturalezza con cui rimane gioioso, abbandonando la banalità e la superficialità perchè la malinconia trasmette molte più emozioni e questo sono le emozioni, gli stati di animo in base ai livelli di vita che c’è in noi e intorno a noi e conta molto la sincerità di quello che diciamo .

5 commenti:

Lina-solopoesie ha detto...

Scrivere, spesso anche per chi lo fa di mestiere, significa esprimere quanto si ha dentro.Se il nostro spirito è agitato (positivametne o negativamente) da un sentimento forte, spesso questa è una spinta ad esternarlo tramite la scrittura.Quindi non è l'amore a farci diventare poeti, è qualsiasi forte sconvolgimento dell'animo.Tra questi, appunto, l'amore.. pere la vita per la famiglia per gli amici . Be! io io la vedo così , credo che la poesia ,almeno in una società come la nostra , vittima di un materialismo che ci ha depauperati di un qualsiasi fondamento di umanità, sia l'unico modo disuperare la forma e di ritrovare un sentito bisogno di genuinità interiore che può essere esternato verso chiunque ,Personalmente scrivo semplici versi e qualche poesia quando il mio cuore ha voglia di parlare, quando sente la necessità di urlare e quando vuole far arrivare ad altri la sua dolcezza e sincerità.

Lina-solopoesie ha detto...

" VITA "
La la vita mi ha insegnato che il domani può portare anche grandi sorprese e perfino risposte se impariamo a leggerne i messaggi, le espressioni di amore, sono necessarie alla vita affettiva come le foglie alla vita di un albero. Se sono interamente trattenuti, l'amore morirà alle radici.Quando leggo un libro, e concludo un capitolo, volgo la mia attenzione subito al seguente, anche se questo libro si chiama "vita"sebbene io possa esprimere la realtà in esso qualora lo desideri. Sono inoltre libera di scrivere assurdità, o menzogne, o di strappare la pagina.

Lina-solopoesie ha detto...

La nostra anima ha il contenuto più prezioso, trasmette emozioni, e oltre l'apparenza dona tante sensazioni . Lei tace parla e oltre al silenzio, nessuno può toccarla o rubarcela .L'anima può legarsi ed appartenere a qualcuno anche senza chiedere nulla .Lei sa amare e soffrire anche senza versare nessuna lacrima .Ma solo chi sa leggere attraverso le parole del cuore può racchiuderla in sè in perfetta sintonia, e tenerla al suo fianco come un tesoro inestimabile per sempre. Questa è l'essenza la sostanza , questa è la ragione della vita, ovvero : L'amore dell'anima

Lina-solopoesie ha detto...

La poesia è qualcosa di semplice ed intenso che và soltanto colto. Può esserlo il sorriso di un bambino quando ci guarda con gli occhi pieni di gioia ed ammirazione, un volo di un'aquila in alto nel cielo, una luce neon offuscata da una notte piovosa e nebbiosa, un fiore in mezzo ad un prato, un dolce suono che pervade i nostri sensi, una frase in un libro o su di un muro, la fresca rugiada sui fili d'erba di un freddo mattino. Tutto quanto che sappiamo cogliere attorno a noi possiamo plasmarlo in poesia. Il poeta è un osservatore instancabile che tiene il propri sensi sempre aperti e che sa infondere al dettaglio la più alta essenza di se.

Lina-solopoesie ha detto...

La poesia è come una musica, qualunque cosa che si scrive con il cuore è poesia. È come un "diario". Lo scopo può essere molteplice: non solo trasmettere sensazioni ma leggendo in profondità un componimento poetico e analizzare poi la sua integrità. Possiamo scoprire innanzi tutto il nostro stato d'animo e in secondo luogo la nostra personalità, la nostra ideologia, o per suscitare semplicemente emozioni, oppure per indurre alla riflessione, un mezzo verbale per esprimere sentimenti, è voler dire qualcosa di nostro solamente per uno sfogo personale è un voler dire qualcosa di nostro. In altre parole il nostro modo di vedere la realtà e il nostro interiore. Qualunque cosa che si scrive con il cuore è poesia.