giovedì 28 giugno 2012

IO CREDO

IO CREDO 
Io credo che le donne  che sanno sorridere  sono    le più  belle del mondo . Io credo  che chi non è dotato di senso dell’umorismo non sia intelligente. Io credo che non bisogna mai smettere di credere ai propri sogni.Io credo alle carezze ai baci , ma  tantissimi baci .

Io credo che l'eternità consista nel poter continuare a vivere nel ricordo di chi abbiamo Amato .
Io credo che sia giusto diventare forte quando tutto sembra  crollare . Io credo  ai  bei pensieri . Ha!! se il monte non ci fosse, la via sarebbe molto più corta e più comoda; ma poiché c'è, mi tocca trapassarlo e

 dalle sorgenti della contemplazione,potrò scivolare nella meditazione fino ad elaborare un nuovo pensare; dove i vuoti si possano riempire con ...l'amore .Io credo che domani sarà un altro giorno da vivere e gioire e io credo nei miracoli della vita per questo  
....sono  felice .
COMBATTIAMO PER NON PERDERE . 
Noi non abbiamo bisogno di giudici, ma nella nostra fragilità guardiamo incantati alle persone che sanno ascoltarci per quello che vogliamo dire di noi e, per quello che cediamo a loro.
***
Oggi è un giorno di lotta, domani è un giorno di vittoria. Sguaina la spada e rafforza lo sguardo, l'energia che uscirà dal nostro sguardo paralizzerà i nostri nemici, si 
***
chineranno d'innanzi a tale superiorità,e ammireranno la grande forza che emaniamo e ci chiederanno perdono per aver pensato di sfidarci anche solo con lo sguardo!
***
Non consideriamo mai una battaglia persa in partenza quando posso perderla combattendo.La forza non ci viene dal vincere.
***
 Le nostre lotte sviluppano la nostra forza. Quando passiamo e attraverso delle avversità e decidiamo di non arrenderci....
QUESTA SARA' LA NOSTRA FORZA .
L'EVIAMO L'ANCORA 
Ci sono solo due giorni all’anno in cui non possiamo fare niente: uno si chiama ieri, l’altro si chiama domani, perciò oggi è il giorno giusto per amare, credere, fare e, principalmente, vivere.
***
 E se in futuro non saremo delusi dalle cose che abbiamo fatto… ma da quelle che non avremmo fatto. Leviamo dunque l’ancora, abbandoniamo i porti sicuri, catturiamo il vento nelle nostre vele....
ESPLORIAMO .SOGNIAMO . SCOPRIAMO .
L'OTTICA DELLA VITA 
Vi  parlo da persona praticante .Sono persuasa  che la vita che ci  è stata donata debba servire per portare a compimento un progetto divino:un grande disegno che ancora non comprendiamo . Quindi abbiamo  un grande rispetto per ogni vita e per ogni condizione di vita ci  si presenta. 
***
In questa ottica credo che è la stessa vita a guidarci per il meglio,a noi  serve solo contatto e il proponimento di far bene.Tutto ci è  è stato donato e a volte anche in maniera che al momento  non comprendiamo o,cioè con sofferenza  .Giobbe nel suo grande  dolore,ha capito  solo quando si è fidato di Chi capiva più di lui e l' ha messo in quella triste contesto .
***
Affrontiamo la vita  con coraggio giorno per giorno,cercando di vedere dalla nostra ottica  e da quella degli altri che a volte non si rendono conto  e affossano il coltello nella piaga,facendo molto  male.Noi tutti siamo legati l' un l' altro in una grande cordata.
***
Questo ci  convince  che se troviamo  qualcuno in pericolo,siamo tenuti ad aiutarlo .Succede che molti,più di quanti si possa credere ,ma capita anche d'incappare nella poca sensibilità  altrui che ci i angoscia, ma non ci  atterrerà ,perchè in fondo noi  e l' altro ci troviamo in piedi,in ostrosità ,ma sempre su un campo creato  e mirato da Chi non..
 NON CI ODIA, ANZI CI  AMA .
 Lina Viglione .
IL POCO RIEMPIE LA VITA 
Nella vita non ci sono istruzioni dove troviamo scritto come si deve vivere o non vivere .
***
 Non esiste "Combatto domani per che oggi non mi sento pronta per farlo.Ma esiste "Combatto oggi per che altrimenti non avrò mai un domani"Anche un piccolo passo alimenta la mia
***
 voglia di raggiungere ogni obbiettivo, per che è il nulla è infinitamente più vuoto del Poco e il Poco a volte può riempire la vita.
***
Il segreto della vita è tutto quì, non è di qualcosa in particolare, ma semplicemente accettare ogni cosa come viene e capire ...
 IL MOTIVO DELLA SUA VENUTA . 
IL PREMIO DELLA VITA 
Tutte le battaglie sostenute ci insegnano qualcosa sia quelle perdute che quelle vinte, ma sopratutto quelle perdute perche ci imparano ad accettare le sconfitte e a capire che non sempre si può vincere!
***
Giocare si! ma di petto, e a testa alta, con dignità, con la voglia di combatterle davvero, perchè altrimenti tanto vale non viverla, e chiunque abbia un minimo di intelligenza sa che lottare è 
***
bene, qualunque sia il prezzo, qualunque sia il tempo necessario, perchè poi il risultato finale, cosiddetto premio sarà ancora più soddisfacente di quanto ci sarebbe potuto ...
SEMPLICEMENTE SOPRAVVIVENDO .

I GERMOGLI DELLA VITA . 
Non ci sono giorni diversi, ci sono solo certi momenti che modificano le giornate.Sarebbe bello attraversare il cammino della vita senza intreccio , ma malauguratamente gli ostacoli esistono . Siamo come una scialuppa in potere del mare. 
***
E non si possono fermare gli i cicloni .
Ma possiamo remeggiare forte, per passare trasversalmente i momenti turbinosi della vita. Poichè la vita è come un seme che va seminato giorno dopo giorno...
PER GERMOGLIARE INSIEME . 
Lina Viglione . 

OSSERVIAMO IL MONDO .
Siamo ambulanti  alla ricerca di intense emozione, di  sincerità che non esistono più. Ambulanti  di valori volati via al soffiare  delle troppe parole oltre la misura . 
***
Nonostante tutto affrontiamo con serenità e con un sorriso i quesiti  che si presentano di fronte al nostro  cammino, cogliamo  l'attimo favorevole  per gustare tutte le meraviglie  che la vita ci  regala, osserviamo  il mondo con occhi nuovi e coloriamo  le nostre  giornate con  una visione più rosea .Il colore è un mezzo per esercitare un potere  diretto sull’Anima. Il colore è il pulsante .
***
 L’occhio è la mazzuola . L’Anima è un piano  con molte corde. L’artista è la mano che con questo o quel tasto porta l’anima a scoccare .
 Dio ne ha fatto di tutti i colori...
 MA NON IL GRIGIO  DEL BUON SENSO . 
Lina Viglione .
L'ALTALENA DELLA VITA .
La vita è davvero incredibile . Mi  accartoccia  con candido telo , pieno  di una singolare  amarevolezza  e poi mi  tira con  impeto , con sostegno  delle stesse,  ostacolandomi il respiro . La vita è un dondolo  che alterna pinnacoli  di felicità labili e ampi   spazi  di stabilità , con inattese  cadute, spesso dolorose conclusive . 
***
La via  giusta è sovente davanti a me , anzi , quasi sempre insisto nel andare in  quella sbagliata. Non attendo tanto , potrei  trovare un cartello con l'impedimento di accesso.Scrive un saggio: La vita è come guardare un film. Solo che ci  sembra di essere entrato sempre dieci minuti dopo l’inizio dello spettacolo e nessuno  è disposto a  raccontarci  la trama, così dobbiamo  capirla da soli.
***
E non abbiamo  mai, davvero mai la possibilità di restare per il secondo spettacolo.Ci sono sempre due scelte nella vita: accettare le condizioni in cui viviamo o assumersi la ...
 RESPONSABILITA' DI CAMBIARLE . 
Lina Viglione 

LA SAGGEZZA DEGLI UOMINI .
Scrive un saggio :Ogni persona , nel corso della propria sussistenza  può adottare due aspetti : edificare  o seminare .I fabbricanti  possono passare anni legati  nel loro compito, ma subito  o con ritardo portano  a termine  quello che stavano facendo. 
***
Allora si  bloccano lì,  sbarrati dalle loro stesse pareti. Quando il fabbricato  è finito , la vita perde ogni senso .Quelli che seminano  soffrono con le burrasche  e le stagioni, ma di rado riposano.
***
Ma, all'opposto di una costruzione , il floricoltore non cessa mai di crescere. Esso  chiede di nuovo  l’impegno del giardiniere, ma, nello stesso tempo, gli consente  di vivere come in un  grande avvenimento .
L'UNICO CAPOLAVORO E VIVERE . 
Lina Viglione .

LA  SIGNORA SPERANZA 
Il proverbio "la speranza è l'ultima a morire" deriva dalla mitologia greca. Quando fu chiuso  il boccale  di Pandora, l'ultima ad uscire dal vaso fu proprio la speranza, e da qui il detto. 
***
C'è in ogni caso  un grandissimo fondo di verità, perchè è nella natura dell'uomo proseguire  a sperare, perchè la nostra vita è una continua inchiesta sulla  felicità, e anche quando si è più  distrutti , quando tutto va storto , cerchiamo di rendere migliore la situazione, e quindi nel nostro sbcosciente c'è sempre una piccola speranza. 
***
E quindi non potremmo vivere senza la speranza della felicità, in quasi voglia  forma essa si presenti.Perdere la speranza verrebbe a dire smettere di esistere. 
***
La speranza  riesce a darci la forza e il coraggio di restare  in vita  nei momenti piu bui, che ci da l'imput, e che non ci lascia  mai. Quando la perdiamo ,vuol dire  che la nostra anima si sta staccando dalla realtà e che anelita a non vivere e molla tutto.
 ***
 Ma la speranza non si perde mai del tutto  perche dopo pochi  istanti ritorna come una entita a farci visita. E' un amica che non ci lascia mai e ci fa  sempre compagnia. Ci  ricarica  a volte di pensieri  positivi  e ci stringe a se.

E' sempre  dietro l'angolo, sa ad ascoltare i nostri problemi e in qualche modo  ad eliminare  il peso rendendoli piu leggeri. 
***
Senza la speranza , non esisterebbe piu il sogno, la realizzazione di un ipotizzato  progetto di vita. Questo è  lo scopo , vivere e sperare. Se non abbiamo  non abbiamo i mai sperato nulla ...
NON ABBIAMO  MAI VISSUTO . 
Lina Viglione .
LA SPERANZA  E' VITA .
La speranza è nascosta  nel profondo della nostra anima e non muore  mai ,si intrufula tra i sogni che ci hanno fatto piangere ma vibra  in un  angolo remoto  pronta a riaffiorare ,quando un animo buono  sarà in grado di coglierle .
***
 Scrisse Papa Giovanni:“Non consultiamoci  con le nostre paure, ma con le nostre  speranze e i nostri  sogni. Non pensiamo  alle vostre frustrazioni, ma al vostro potenziale irrealizzato. 
Non preoccupiamoci per ciò che abbiamo  provato e fallito, ma di ciò che vi è ancora possibile fare. 
***
Nulla impedirà al sole di sorgere ancora, nemmeno la notte più buia. Perché oltre la nera cortina della notte c'è ...
 UN ALBA CHE CI ASPETTA . 
Lina Viglione .
CHI SI ACCONTENTA GODE?
Credo di no! Perchè se noi ci  prepariamo  per arrivare ad un obiettivo e poi ci  compiaciamo di arrivare ad uno scalino più in giù  di quello per cui noi ci siamo  preparati ,una volta va bene ma alla fine diventa una rinuncia, e ogni rinuncia è un piccolo disastro  quotidiano.
***
 D'altro canto incaponirsi  su una cosa per la quale magari non si ha alcuna speranza, o contro la quale non si può fare niente, la cessazione  può divenire  una cosa saggia. 
***
Pertando si deve  sempre essere razionali e saper riconoscere  quando è il momento di lottare e il momento di compiacersi .
 Per me, nella vita non e' questione di sottopare  ed accontentarsi, perche alla fine l'essere umano si abitua a tutto anche mortifero  e brutto. 
***
Per me la vita si gode nella gioia  di vivere con unanime  conoscenza dei fatti, e con piena  consapevolezza  e l'obbligo  morale per le proprie azioni. 
E chi ci puo' proferire come dobbiamo agire? Molto semplice. Bisogna guardare sempre il alto  per trovare...
 QUEL CHE SI CERCA .  
Lina Viglione .
 ACCONTENTARSI .
Chi si accontenta gode? vuol dire più che mai altro farsi una vita a misura di sè. Trovare la giusta estensione  alla propria vita non è facile , c'è chi  insegue troppo, e trascorrerà  la vita ad inseguire qualcosa che non troverà mai, perchè sarà sempre più inaccessibile , e non godrà delle cose di cui già possiede .
***
 L'unica cosa giusta nella vita più che " chi si accontenta gode" è non aspettarsi nulla,  quello che viene...viene ,quello che non viene amen. In ogni caso a volte bisogna accettare la nostro appagamento  a metà, e non contestare  oltre, perchè farlo impone a volte anche la perdita di tutto ciò che si è acquisito  fino a quel momento, quello che ci viene dato e ritenerlo il miglior dono, anche se non è come lo desideriamo  davvero. 

Però , meglio un 50% del nostro "sogno" che un calcio nel di dietro, perchè si è petreso  troppo e non ci è stato dato.Meglio provare a realizzare i piccoli  sogni, che vivere accontentandoci  di quello che capita. 
Quindi io direi: "Godiamoci  di quello che abbiamo in ogni istante...
 MA PUNTARE SEMPRE IN ALTO .
 Lina Viglione . 

VERO O NON VERO . 
Chi si accontenta gode. Forse l'ha detto uno che nella vita ha saputo solo raccattare ciò che gli è caduto dal cielo, che non si è mai spinto oltre quel viottolo , che non ha mai innalzato il suo sogno, e nemmeno ci ha provato.
****
 È più facile accontentarsi che vivere per costruirselo ."Chi si accontenta gode" è la solita frase  dei finti appagati , degli infelici mascherati , dei afflitti  sorridenti e dei falliti finti e   ignari. Di notte si sogna e di giorno si  gareggia . Non c'è altro da fare. Il detto  chi si accontenta gode così così. 
***
E questo è  pur sempre vero! Ma se viviamo  non cercando di ottenere ciò che vogliamo, ma accontentandoci  di quello che ottiniamo  senza sforzi non ci  sentiremo mai  appagati in  appieno. Ma puntiamo  sempre alla luna, mal che vada avremmo ...
CAMMINATO FRA' LE STELLE . 
Lina Viglione .

MAI ACCONTENTARSI .
 Accontentarsi vuol dire abbassare  le armi  nella vita, afferrare la prima cosa e fermarsi.
 Invece bisogna afferrare  quello che si trova,perchè  non va sottovalutato nulla, ma si deve  lottare per  qualcosa di meglio...Sempre.
 ***
 Si deve sempre puntare in alto e anche essere un po ambiziosi, anche se come dice  un vecchio saggio "l'ambizione è il nascondiglio del fallito" Quindi ben che  diciamo che ognuno deve trovare il giusto, se uno è felice con poco ben per lui  se si  accontenta.
***
Quindi l'importante è essere soddisfatti  e se non lo si è, bhè allora deve continuare a lottare per riuscire ad avere  il meglio nella vita . In ogni  uomo  nella vita  c'è sempre un muro , una recinzione  che divide la normalità dalla sovranità . Chi si accontenta non lo appiederà   mai. Chi invece non si compiace  e va avanti tenta di valicarlo . 
***
Se  c'è  la fa può alzare gli occhi ammirare e la luce e pensare di non avere più frontiere . Tutto o quasi quello che  cerca ...
 E' GIA' DENTRO DI LUI .
 Lina Viglione .

 DICIAMOLA TUTTA . 
Diciamola  tutta: Chi si accontenta gode per quello che può. 
Se potesse di più non si accontenterebbe del poco , non  gode ma è saggio perché a volte non  può fare altrimenti. Il senso è infatti godi di quello che hai se non puoi avere di più. Soffri di meno.
***
La felicità è nelle piccole cose dice un saggio:Non vuol dire non avere in noi la voglia di migliorare, ma  gioire per quello che abbiamo e possiamo avere, senza provare invidia per il  nostro  vicino, perchè in quel modo non si godrà  mai quello che si ha.
*** 
Sentiamo spesso che ci manca qualcosa e ci sembra che un' altro ha giusto  quello che a noi manca , e costruiamo  l'immagine perfetta dell'uomo sempre  felice, per scoprire poi che  andiamo più avanti degli altri.
***
 E  se  siamo davvero  coscienti di noi  stessi procediamo di pari passo . Godiamo quello che abbiamo e  questo  ci da  la  voglia dire che ...
 CHI SI ACCONTENTA GODE. 
Lina Viglione 

CHI TROPPO VUOLE NULLA STRINGE 
Sarebbe bello dire: chi si accontenta gode, ma malauguratamente purtroppo non è affatto così,questa è il  conforto dell'uomo che non riesce a arrivare ai suoi scopi. 
***
 Se l'uomo avesse la grandezza  di valutare  quello che ha e eviterebbe di vedere sempre "che l'erba del vicio è sempre più verde" forse vivrebbe in pace con il resto del mondo!
 ***
D'altronde  grazie a questo non viviamo più nelle caverne, ma viviamo tra le comodità ,dall'altra parte  questa voglia di volere sempre di più non si appaga mai, siamo  fatti così!
***
 Io per conto mio  da animo smaniosa  ho spesso desiderato di accontentarmi per ...
 RAGGIUNGERE ALMENO LA SERENITA'
 Lina Viglione .

10 commenti:

Lina-solopoesie ha detto...

La vita non è ne brutta e ne bella ,la vita è quello che è. Dobbiamo essere noi a non incolpare la vita per le cose spiacevoli, perchè siamo soltanto noi che le riteniamo tali. Cerchiamo di essere sempre positivi per vivere una vita senza complicazioni, se si diventa negativi qualunque cosa è male, e anche se ci capitano cose buone non riesciamo a vederle ed apprezzarle. La vita la guidiamo noi, non il contrario, quindi invece di dire viva la vita diciamo viva il buon umore e buona giorna a tutti .

Lina-solopoesie ha detto...

Nella vita non c'è bisogno di possedere , perché il tutto mi appartiene già.Il mare che mi circonda, il sole che mi dà vita, la luna e le stelle che brillano nel cielo sono le mie vere ricchezze. Sono tesori senza tempo e se mi sono sono stati regalati e per ricordarmi a ogni istante la magia dell'esistere, sono la testimonianza di un mondo pieno di miracoli,Più cose mi andranno male e più cose nell'avvenire saranno belle per me . Ho Imparato ad apprezzare le piccole cose della vita: anche il più piccolo sorriso, una sola carezza, una parola mi può rallegrare la vita e la felicità è la cosa più preziosa a cui posso aspirare a questo mondo. Se l'esistenza è una sola, e se l'esistenza si prende cura degli alberi, degli animali, delle montagne, degli oceani; dal più minuscolo filo d'erba fino alla stella più grande e allora si prenderà cura anche di me.

Lina-solopoesie ha detto...


PENSIERI VOLANTI
Nella vita abbiamo tutti un compito, anche se piccolissimo, anche se ci sembra insignificante ma lo abbiamo perchè noi siamo nati per portare un qualcosa.Non esiste ne inferno ne' paradiso, esiste l'essere e noi lo siamo. E' difficile da spiegare ma bisogna vivere per arrivare al sapere. Io finche' potrò vivrò per affrontare la mia più grande avventura "il non vivere più nell'essere" poi mi trasformerò in una nuvola rosa e porterò un pizzico di serenità dove deciderò di andare.

Lina-solopoesie ha detto...

Buon giorno a voi . vi auguro un giorno pieno di sorrisi, senza nessuna lacrima.Ma se le lacrime ci saranno , che siano di felicità.Il cambiamento sta in noi , deve avvenire nella nostra mente . Un nuovo giorno si affaccia al mondo , facciamo in modo che non diventi tramonto, dipingiamo con le mani quello che la mente vuole ,riaccendiamo in noi la speranza la vita chiede solo di questa luce , saranno le nostre mani fertile a rendere questo giorno un nuovo giorno.

Lina-solopoesie ha detto...

In questa vita uno dei viaggi più belli è il viaggio della vita . Lungo il suo percorso, nelle sue tappe mi sono arricchita . Un bagaglio importante ed essenziale ,quello dell'esperienza. Ne ho fatto sempre tesoro e non ho gettato mai niente di esso.Le cose belle mi hanno insegnato ad amare e apprezzare la vita, le brutte invece ad affrontarla con coraggio e determinazione ,ma soprattutto attraverso gli le intemperie e gli insuccessi che scoperto chi sono .La vita è come una farfalla che vola via ma nessuno mi ruberà quegli istanti che diventa infinito privo di me . Nessuno porterà via la favola della mia vita .

Lina-solopoesie ha detto...

Più sviluppo e accresco la mia sensibilità, più sfumature coglierò dalla vita.A volte mi ritrovo a doverla colorare io la vita, mescolando le mie poche tempere e ritrovarmi con una tavolozza completa.Forse è proprio questa l'essenza della vita.Basta che si sappia cogliere le sue sfumature, e guardare al di là dello sguardo e accorgersi che c'è una miriade di meravigliosi colori che in realtà nessuno conosce . E solo in alcuni momenti riusciamo a distinguere i colori dell'arcobaleno.

Lina-solopoesie ha detto...

Ci sono quei momenti che ci emozionano per una situazione di gioia, bella, toccante, di alta sensibilità e ci troviamo con le lacrime agli occhi senza saperne il perché. Piangere fa bene a all'anima aiuta ad alleggerirci lo spirito. Succede quando ci sono fatti troppo grandi per essere contenuti in un semplice sorriso o in una particolare esclamazione. Ogni lacrima alleggerisce la nostra anima e ci permette di poter godere della felicità del momento. Ogni lacrima che scende ci scalda le guance come una carezza, Piangere è bello, e ben vengano perché solo dopo aver pianto apprezziamo i sorrisi di chi ci ama veramente.

Lina-solopoesie ha detto...

La vita in fondo potrebbe anche essere tutta rose e fiore, ma se impariamo ad essere in pace con noi stessi e ci relazioniamo in maniera equilibrata agli eventi. Quando insomma ci è possibile riusciamo a governare la nostra vita a darle uno scopo, un senso e a portare a termini tutti i nostri obiettivi. Quando ci svegliamo al mattino e abbiamo energie da vendere, quando ci addormentiamo la sera e abbiamo un sorriso stampato sul cuscino per che siamo soddisfatti di ciò che ci siamo guadagnato e ciò che la vita ci ha regalato quel giorno. La vita diventa rose e fiori quando impariamo a godercela ed apprezzarla in tutta la sua bellezza.

Lina-solopoesie ha detto...

Un giorno si piange e l'altro si ride. Nelle nostre albe dai facili entusiasmi e dalle tante ideologie e passioni, ma con l'avanzar del giorno quasi tutto cambia aspetto, anche gli orizzonti non sempre così cristallini, si affacciano tante nuvole che rendono il cielo più grigio e meno azzurro e pur non essendo troppo brutto ma comunque, si perde l'euforia e sembra che non solo le nuvole ma i problemi ci tirano giù. Ci sono dei momenti in cui la linea dell'orizzonte sparisce davanti ai nostri occhi, offuscati dalle tenebre e ci ritroviamo su una spiaggia deserta dove solo qualche granchietto, sperduto anche lui, sembra regalarci un attimo della sua attenzione per poi sparire dentro la sabbia. Eppure mi mi ritrovo a essere felice di essere viva, nonostante le batoste che ho preso, e che prenderò ancora nella mia esistenza. Posso dire che ho vissuto, e non rinnego nulla, perché si tratta in fondo della mia vita.

Lina-solopoesie ha detto...

Nella vita si combatte tutti i giorni. Si combatte e non sempre si vince. E tutte le volte ci chiediamo se sarà il caso di farlo. Lottare resistere, oltre le nostre possibilità, soffrire, piangere, ridere. Poi ci chiediamo se non ci fosse qualcosa per cui lottare. E ci chiediamo per che cosa noi vivremmo? Forse se non esisterebbe l'energia di cui si parla e che conosciamo e che ci aiuta a perseguire e proseguire, e se non esisterebbe quella forza che ci vede risoluti e non avremmo neppure la possibilità di perfezionare il nostro pensiero. Quello sopito nella nostra mente. Combattiamo con lo spirito del giocatore, proviamo ad andare qui e là, ci avviciniamo alla vittoria e ci allontaniamo per tentare la sorte. A volte ne usciamo vittoriosi, altre pieno di dolori, ma questi dolori ci ricordano che abbiamo ancora d'imparare, e impariamo dalle nostre ferite, ma nel gioco cerchiamo in ogni momento di stare allerta, e alimentare nostro desiderio di combattere di nuovo perché si sa che non esiste altro prezzo per guadagnarci la libertà.