mercoledì 27 febbraio 2013

CARO DIARIO

Quelle pagine bianche che ho lasciato, tali rimarranno se  nessuna penna sarà in grado di descrivere quelle emozioni, quelle che solo il mio animo saprà decifrare;sono parole che  non hanno voce  e si chiudono   dentro un ricordo. Esse sono da raccogliere e conservare nello zainetto che ho sulle spalle, rinchiuse in infinite tasche che un episodio, 
 un sorriso,una frase, un luogo, un profumo può risvegliare e tirarle fuori.
***
 Il bello è proprio questo, che non sono scritte da nessuna parte ma solo dentro di me e solo da me possono essere rivissute e riassaporate .Riempire lo zainetto equivale a vivere nella pienezza della consapevolezza.  Posso vivere anche senza accumulare nulla,nella piena superficialità e 
***
vacuità del presente ma che rischio di trovarmi in pieno inverno senza provviste e come una  cicala  sarei   destinata a morire sola tra infiniti rimpianti . Ma il  mio zainetto deve  ancora restare nello spazio altrimenti quando dovrò metterci ,la  felicità ,l'amore e la speranza non ci staranno più . Voglio ritrovare me stessa per guardare più a fondo dentro di me e dare forma a ogni mio pensiero.Voglio   sorridere  al mondo  e il mondo  
 ...deve   sorridere  me.


Image and video hosting by TinyPic

23 commenti:

Lina-solopoesie ha detto...

Ho ancora pagine bianche da riempire, attraverso versi e poesie,quelli che non ho mai scritto in nessun quaderno ,quelli che non mi hanno mai portato a consumare litri di inchiostro. Scrivere emozioni che non ho mai letto su nessun libro. Emozioni che nascono quasi per caso e che arrivano come una pioggia o come un abbraccio.Come uno sguardo che si perde tra la folla,lo stesso sguardo che si ferma di fronte a due occhi diversi trovati tra tanti occhi vuoti e distanti. Quei gesti che non ho mai visto immortalati in nessuna fotografia , che prendono forma come per dare un nuovo colore ad ogni cosa, che si materializzano e scorrono fino alle me mani che scrivono parole rinchiuse in una carezza ,quelle parole tenute mute per troppo tempo come fossero chiuse in una cantina a prendere polvere nei pensieri per perdersi così dimenticate nel tempo emozioni che vorrei vedere liberi di poter vivere sotto i raggi del sole,riscaldati dal vento, illuminati dalla luce delle stelle.Pace e serenità interiore al giorno d'oggi è un'utopia" Nei fogli che ancora sono rimasti bianchi scriverò "sono felice per quel poco che Ho.

Lina-solopoesie ha detto...

IL MIO CARATTERE
L'amore e stato sempre un punto fragile della mia esistenza. Ciò che riconosco nel mio carattere e che non si è mai stabilizzato .Sono sempre assillata dalla paura di non essere amata . Ho sempre bisogno di dimostrazione " d'affetto e comprensione" E lo dimostro apertamente, senza nessuna difficoltà nell'esprimermi, ed esprimo un grande desiderio di comunicare , in un modo semplice e disinvolto .Nonostante tutto non so cosa sia la "timidezza" E dimostro sempre che c'è in me una grande capacità di dare affetto . So perfettamente cosa chiedo a gli altri e a me stessa. So di avere questa carenza affettiva e non ho paura di dimostrarlo . Non temo per questo che possa sminuire la mia personalità. Ho molta idea di originalità di pensiero per questo sono orgogliosa di me nel possedere una buona attitudine all'ordine e una notevole capacità assimilatrice e una bontà istintiva che riesco a dimostrarlo facilmente in un modo semplice e disinvolto. Ma quello che non mi piace di me, e parlo!! parlo parlo, parlo troppo! e lascio poco spazio agli altri. Riconosco e non poco di avere molta tendenza "all'imposizione" Ma tuttavia riesco sempre a dominarmi quando mi trovo ad avere a che fare con persone poco incline, a cedere. Ma non manco per mia fortuna di diplomazia riesco a ritirarmi in buon ordine. Di carattere sono più riflessiva che impulsiva (per quando riguardo il campo a affettiva) e questo mi crea non di di rado contrasti e incomprensioni. Tutto sommato mi piaccio mi piaccio così come sono.

Lina-solopoesie ha detto...

LINA "L'ASSOLUTA
(Tratto dal mio diario scritto il 1975) Cos'è il mondo io non lo so , non so neppure perchè venni al mondo , ne cosa sia il mondo e cosa IO stessa sia . Se corro ad investigarlo mi ritrovo confusa di una " ignoranza " .sempre più spaventosa.Non lo so cosa il mio corpo ,i miei sensi e l'anima mia , e questa stessa parte di me che pensa ciò che scrivo, e che medita sopra di tutto e sopra se stessa , che non può conoscersi mai !. *** Invano tento di misurare con la mente questi immensi spazi dell'universi che mi circondano . E non vedo da tutto altro che infinità , le quali mi assorbano come un atomo .. Mi ritrovo come attaccata ad un piccolo angolo di uno spazio incomprensibile , senza sapere perchè sono collocata quì piuttosto che altrove.Su quante stupide teorie scorre la vita di tutti noi .I coraggiosi e i meni dovranno percorrere la stessa strada quella " dell'eternità " Questo pensiero e l'unica realtà che tanto conforto mi dà ...e senza " invidia"guardo gli "audaci "Per me gli anni vissuti e l'unica ricchezza " che il mondo mi ha regalato , oltre a regalarmi questa " anima sensibile "che solo affanni mi ha procurato .Eppure tanti dolori hanno rafforzato in me la consapevolezza di essere l'unica.. Non c'è un' altra me al mondo, ciascuno e in se un " assoluto ". C'è ne saranno di grandi ,di piccoli , di migliori e di peggiori ,ma non c'è un' altra me al mondo , e neppure un altro te! . Questa è l'unica base solida dell'amore tra gli uomini . e io Lina sono l'assoluta .

Lina-solopoesie ha detto...

La mia vita è fatta di gioie e dolori . Ma esiste un momento dell'alba e del tramonto che fin da piccola io chiamavo " la luce dorata". È quando il Sole raggiunge una determinata altezza sull'orizzonte e l'atmosfera terrestre fa sì che la luce venga filtrata in modo particolare: accade che ogni cosa assume un riflesso dorato, come se venisse accarezzata direttamente dai raggi del Sole.È una fase di passaggio: dalla notte al giorno quando è l'alba, dalla luce al buio quando è il tramonto. La vita mi ha insegnato che Una finestra si apre, una finestra si chiude. La sera in particolare,mi porta a ripensare alla giornata appena trascorsa,se ho voluto bene anche agli altri e se il mio cuore ha gioito per questo ,allora ho capito che vale la pena di vivere Poi chiudo gli occhi al mattino riapro gli occhi e sono felice di esistere.

Lina-solopoesie ha detto...

Saggi consigli. Quando si danno dei buoni consigli alle persone , si è quasi sempre saggi .Da piccola mia nonna mi insegnò che il mondo era bello. Che la vita è una e che andava vissuta a pieno. Poi da grande crescendo e osservando il mondo, sono riuscita a capire che il mondo non è bello. Che la società riesce a rubarci l'anima. Sin da piccoli ci dovrebbero insegnare che noi siamo belli. Ma non il... Mondo

Lina-solopoesie ha detto...

Da bambina il mio più grande sogno era quello di sapere leggere e scrivere, perchè volevo fare la scrittrice . Studiare mi piaceva molto, ma non ho avuto il coraggio di lottare per rivendicare il mio diritto di andare a scuola. In tarda età ho iniziato a scrivere.I miei scritti! che difficoltà ho trovato nello scrivere. Non crediate che sia stato facile. Scrivevo cancellavo, essendo gli scritti confusi e indecifrabili, sono ricordi di quanta fatica mi sia costato imparare. Sembrava quasi che la fatalità costringeva la mia mente a esprimere i suoi giudizi e le sue affermazioni. Scrivevo come se la penna pesasse quanto una perforatrice elettrica "vibrante" per l'incertezza, e il tremito delle mani e, quindi quel poco che so l'ho imparato da sola. Per questo non ho potuto imparare bene ne i verbi e ne coniugazioni. Non conosco ne storia ne geografia, non capisco dove vanno i punti ne le virgole e tante altre cose per rendere migliori i pensieri che tento di scrivere. Di matematica non ne parliamo proprio! Eppure ho dovuto leggere e studiare nel grande libro della vita e imparare tutto a mie spese. In questo libro le virgole e i punti non erano quei bei puntini tracciati dalla penna ma, piuttosto espressioni di bella scrittura ma!lotte quotidiane Ho camminato tra le pagine di quel grande libro attingendo il male e, da questo ho imparato cosa era il bene e con prepotenza ho rubato a questa vita un po di gratitudine per me.Oggi so che nella grande enciclopedia della vita e scritta anche la mia storia, una storia scritta giorno giorno e, visto che la matematica non è il mio forte ,quanti siano i giorni di guerra vissuta ,questo non lo so. E vero che con un po d'impegno avrei appreso tutte le nozioni che un libro di scuola può dare. Ma a che mi sarebbe servito se la vita aveva per me programmi diversi?. Questi programmi ho cercato di assolverli nei migliori dei modi, se poi c'è stata una fuoruscita un po sballata. Non ha nessuna importanza. tanto solo io conosco me stessa .

Lina-solopoesie ha detto...

Il mio diario, dove sono custoditi i miei pensieri ,giorno dopo giorno il mio diario si riempie di parole, frasi, poesie.Ogni giorno scrivo in esso i dolori,le gioie, delusioni, ormai anche se non scrivo in lui ci sono sempre pagine che parlano di me.Pagine piene di incognite ,si inizia a scrivere stupidaggini, ma poi mi viene cosi spontaneo scrivere tutto... tutto di me come sfogo o solo per rileggere un domani quando gli occhi non avranno più la forza di leggere.Quando le gambe non avranno più forza di reggermi.Quel quel giorno rileggendo lacrime, sorrisi, sconfitte e vittorie.Dai miei occhi altre lacrime scenderanno, saranno lacrime di rimpianto per una vita che se ne è andata .

Lina-solopoesie ha detto...

Caro "DIARIO" Quanti ricordi nascondi in questi fogli . Ricordi solitari ,Incancellabili,ricordi che nessun tempo cancella,aleggiano nell'aria intrisa del passato come fiume in piena nella diga della mente,tra mura imponenti, come montagne a difenderli dal tempo s'annidono fugaci nella mente,sono pezzi di vita .Ricordi solitari impolverati nel tempo ma non invecchiati.Dorme la natura, Un misto di gioia e di malinconia pervade il mio cuore andando col pensiero lontano coccolata da un candido manto, un dolce silenzio attorno che sublime d'incanto si diffonde.Immersa nei miei pensieri chiudo i ricordi nella scatola che ripongo al buio della notte ,tra i miei ricordi è spuntata una stagione migliore che ha spezzato via le lacrime chiuse negli occhi aprirò il mio cuore al nuovo giorno per raccogliere Il dono della ...serenità.

Lina-solopoesie ha detto...

Tratto dal mio DIARIO" (una lettera a me stessa) .Ricordati Lina che i ricordi sono quelli che noi siamo oggi. Rimangono sempre nella nostra memoria e vivono dentro di noi, sono mattoni senza identità. I ricordi che si percorrano a volte ci fanno felici a volte ci ci rattristano . Ma fanno parte di noi. Nei momenti di difficoltà dico: Come vorrei essere rimasta bambina, ma è solo una scusa per fuggire ai problemi quotidiani, ma se si rimane bambini non si potrà mai tramandare ciò che abbiamo imparato e far si che qualcuno non soffra come noi. Lina una persona quando cresce non smette mai di abbandonare la sua bambina interiore, Perché i bambini sono gli unici a non costruiscono muri e barriere, non chiudono con cancelli di ferro stanze e corridoi del loro cuore, perché più si cresce e più si acquista consapevolezza, a patto di non perdere la purezza e l'apparente ingenuità ' che tutti i bambini inesperti del mondo hanno. Quando si smarrisce la voglia e la curiosità si nascondono insicurezze e si perde il piacere del pianto. A volte pesano ricordi pesano come macigni meglio non rinvangarli. Ricordiamo i Piccoli e grandi martiri conquistatori di ogni piccola e cosa che ci fanno vivere felici. Ricordiamo i nostri ricordi perché dimenticarli vorrebbe dire che non abbiamo vissuto. Ricordiamoli per la storia, e per noi. Ricordiamo Perché i ricordi Siano i presupposti Per costruire Il futuro migliore noi e per i nostri figli.

Lina-solopoesie ha detto...

Quanti ricordi sono custoditi nel mio "DIARIO" Ricordi Incancellabili che nessun tempo cancella,aleggiano nell'aria intrisa del passato come fiume in piena nella diga della mente tra mura imponenti, come montagne a difenderli dal tempo s'annidono fugaci nella mente. Sono pezzi di vita .Ricordi solitari impolverati nel tempo ma non invecchiati.Dorme la natura e un misto di gioia e di malinconia pervade il mio cuore andando col pensiero lontano coccolata da un candido manto.Un dolce silenzio attorno che sublime d'incanto si diffonde.Immersa nei miei pensieri chiudo i ricordi nella scatola che ripongo al buio della notte. Oggi tra i miei ricordi è spuntata una stagione migliore che ha spezzato via le lacrime chiuse negli occhi.Aprirò oggi il mio cuore al nuovo giorno per raccogliere il dono della serenità e della vita .

Lina-solopoesie ha detto...

I RICORDI
E i miei ricordi ?lontano vanno, e rivedere gli anni della giovinezza mia,quando affrontavo la vita con coraggio e allegria.Sono solo manciate di stelle quelle che la memoria va girando nei pensieri, va grilli e lucciole che fanno nidi dentro al cuore.Il tempo ha cambiato tanto, anche me…vorrei non voltarmi indietro ma la tentazione è forte,nostalgia di quei tempi? non so!sono tanti i ricordi,storie semplici di una ragazza semplice,che nulla di più ha preteso dalla vita.Oggi al mio cuor stringo quei ricordi senza nostalgia non li rimpiango perché ho vissuto,ma grande è la tristezza che m’assale,ognuno di noi schiavo è del suo destino qual è il mio?Risposta non ci sarà e lo sa solo Dio.Oggi la solitudine mi è compagna e la mente vola .Gli occhi che fissano le rosse fiamme del mio camino cercano in esse un’immagine che non c’è.E attendo paziente,e del calore io godo.Un dolce torpore che entra dentro l’anima,un sorriso accennato sulle mie labbra e m’addormento serena .Non è mai troppo tardi nella vita .Nuove melodie m'attendono in questo presente Che spero ricco di...speranza.

Lina-solopoesie ha detto...

PERCHE'SCRIVO?
Scrivo per dare vita a quello che sento dentro di me,e dare libero sfogo alla mia forza creativa o per liberare me stessa da un accumulo enorme di informazioni e concetti che non possono più restare chiusi e imprigionati nella mia mente. Scrivere è come avere una rabbia repressa nel proprio io: Tenerla chiusa è fare male a se stessi, deve uscire, liberare l’organismo da ciò che è divenuto estraneo.Il bambino esce nel mondo esterno dopo essersi completato all’interno dell’utero. Non può restare dentro più del tempo necessario, altrimenti sarebbe un pericolo per se stesso e per la madre. Così se non la forza creativa di uno scrittore esce quando si è potuta completare all’interno della mente. Non può restare confinata più del tempo necessario. altrimenti si rischia di di perdersi , provocando un danno a se i stessi e tutto andrebbe perso.

Lina-solopoesie ha detto...

QUESTA SONO IO
Esistono persone istruite e intelligenti, ma non tutte le persone istruite sono intelligenti. Alla certezza di considerarmi intelligente, preferisco il dubbio di essere ignorante.Ecco questa donna sono io, prendetemi per quel che sono, con le mie debolezze, con la mia stupidità, con tutto il resto. E se non potete,lasciatemi essere me stessa.Grazie .

Lina-solopoesie ha detto...

PENSIERO DEL MATTINO .
La vita è come un bel romanzo dall'inestimabile valore, e ogni giorno sta noi a scriverlo . Quando troviamo una pagina che non ci piace non si deve strappare , ma trovare il coraggio di girare pagina e scrivere di nuovo, anche con qualche correzione. Il romanzo è fatto di tante pagine, in cui si rincorrono tanti ricordi , dolori .gioie, sofferenze e qualche pagina la troviamo bagnata da lacrime per dei sentimenti feriti. Qualche pagina l'abbiamo tirata via,ma il segno del suo strappo è ancora lì ,forse più semplicemente manca l'ispirazione, chissà se poi giorno dopo giorno sempre una nuova pagina si aggiunge che formeranno capitoli,tanti capitoli, uno diverso dall’altro . Sfogliando le pagine del mio libro pensavo alla vita di ognuno di noi ,perché in realtà ognuno di noi è uno scrittore ed ognuno di noi scrive un libro unico nel suo genere la propria vita.

Lina-solopoesie ha detto...

BEN VENUTA PRIMAVERA
Perchè sia sempre primavera dentro di noi,non basta guardare sbocciare un fiore,perchè esso lo fà naturalmente.Ma quando tutto è freddo e l'inverno dei sentimenti vuole avvolgerti,allora e solo in quel momento,fermati,un solo istante di più e dona il tuo Amore.Quel fiore sboccerà sopra le pietre con il gelo e con il vento crescerà.sarà forte e non temerà lo sgomento,perchè la primavera dei nostri cuori è amore... Amore... Amore , sempre Amore..

Lina-solopoesie ha detto...

NON SONO POETESSA
Lo scrivere per me e un eterna lotta tra il pensiero e la coscienza, il buio dell'animo di cui tutti siamo prigionieri.La vita è come una cisterna d'acqua che può intorbidarsi, perché vi depositiamo le scorie dei nostri desideri, delle nostre ambizioni, della nostra competitività, etc.Ecco perché abbiamo bisogno di purificare che a sua volta chiamamo con un'altro termine più dolce... amare, perché ci fa vivere la vita con le gioie e coi dolori di questo mondo. Solo aprendo il nostro cuore ad altri che e' la luce di tutto cio' che sono le nostre azioni e comportamenti non si avra' piu paura di quell'inconscio dove risiedono il pensiero e la coscienza ,lo scrivere prende per me prende la forma della vita in tutte le sue molteplicitrà realta'e fantasie.Viva il giorno che ho aperto il blog e a voi che mi leggete grazie .Un bacio a tutti lina

Lina-solopoesie ha detto...

IL MIO SPIRITO LIBERO.
La vita è uno scrigno e nella lavagna della vita ci ho scritto tutto ciò che ho fatto e pensato .Ho scritto talmente tanto che non c'è più spazio e così ho iniziato a scriverci sopra il resto che c'era da scrivere magari con un altro colore, magari cercando di cancellare le scritte più inutili, o quelle che io amo di meno, ma tutto anche se sbiadito o confuso è rimata là, per avvicinarsi ,per rintracciare perduti passati ,segni sulla grafite. Farò qualche passo indietro ed osserverò tra la cornice un dipinto astratto di un ignoto significato .Oggi faccio volare la mia voce leggera in quello che io chiamo cielo, dove il mio spirito vola libero nell'aria più lieta, spero che il mio pensiero arrivi lassù.

Lina-solopoesie ha detto...

Chi scrive con il cuore, scrive quello che l'anima li detta e riesce a provocare emozioni a chi legge . Scrivere.. scrivere e poi scrivere, senza pensare alla alla grammatica.Si buttano pensieri sia positive che negative, e poi si rilegge.Ci si impressionerà di cosa siamo stati in grado di tirar fuori a seconda di quante emozioni siamo stati capaci di trasmettere ,sicuramente perché esternate col cuore.

Lina-solopoesie ha detto...

Accarezziamo con amore le pagine dei nostri segreti custoditi nei nostri diari e sfogliamo parole che il nostro cuore conserva . Viviamo in apnea e viaggiamo sui treni che non hanno stazioni con binari dispersi e vetri grodanti e nella mani stringiamo un biglietto di ritorno in questo tempo che mai è stato nostro se non nelle nostre mani.Quando l'inaspettato si apre a noi,ci si apre alla vita.

Lina-solopoesie ha detto...

Vivere la vita è come scrivere un libro bello o brutto che sia . Nella pagina delle cose certe che volevo io dalla vita ci sono scritte poche righe, fra l'altro qualcuna anche a matita ,ma scritte con sicurezza e determinazione .Ho scritto prima il acconto, e poi il titolo.Penso che in ogni momento del mio oggi sto già scrivendo il mio passato.Quello che ricorderò, quello che mi porterò per sempre, è qui e adesso. Faccio che sia pieno di sole,faccio che sia più bello che posso ,provo per quello che mi riesce ... ma provo . Il segreto della vita è tutto quì , accettare ogni cosa come viene e capire il motivo della sua... venuta.

Lina-solopoesie ha detto...

VIVA LA POESIA
La poesia è come una musica, qualunque cosa che si scrive con il cuore è poesia. È come un "diario". Lo scopo può essere molteplice: non solo trasmettere sensazioni ma leggendo in profondità un componimento poetico e analizzare poi la sua integrità. Possiamo scoprire innanzi tutto il nostro stato d'animo e in secondo luogo la nostra personalità, la nostra ideologia, o per suscitare semplicemente emozioni, oppure per indurre alla riflessione, un mezzo verbale per esprimere sentimenti, è voler dire qualcosa di nostro solamente per uno sfogo personale è un voler dire qualcosa di nostro. In altre parole il nostro modo di vedere la realtà e il nostro interiore. Qualunque cosa che si scrive con il cuore è poesia.

Lina-solopoesie ha detto...

IL GIOCO DELLA VITA.
La mia è un romanzo che continuerò a scriverò da sola . Non posso lasciare che lo scrivano gli altri. Non posso sapere quanto sarà lungo né quale sarà il finale, posso solo scriverlo "io" una pagina per volta Le mie emozioni intense sono durate sempre troppo poco. Le pause invece sono sempre state insopportabilmente lunghe.Chissà se la vita è un'unica pausa costellata di quei brevi momenti che fanno la differenza, oppure se sono proprio questi brevi momenti la vera essenza della vita?Non me lo chiedo più,se non sono considerata una vincente nella vita,pazienza,anche i perdenti hanno la loro importanza nel grande gioco della vita!

Lina-solopoesie ha detto...

VOGLIA DI POESIA.
I versi sono atti creativi con il quale si vuole manifestare in versi una determinata visione del mondo e solo guardandoci dentro " Vediamo" ciò che sentiamo e cerchiamo di trasferirlo in parole . Un'anima sognante, viaggia più veloce del pensiero e scavalca ogni tempo .Un'anima sognante, è la più ricca sorgente, del pensiero.Solo chi va alla ricerca di se stesso, possiede tale ricchezza e solo quando incontrerò la mia dimensione smetterò di avere paura, La forza intesa del femminile finalmente si è risvegliata in me e chiede giustizia e dico: sì! Oggi sono più forte di ieri e posso farcela anche da sola.