sabato 1 marzo 2014

TRA' LE MIE POESIE 76

IO SCRIVO .
 Io Lina aspirante poeta - scrivo per sentirmi bene nel svuotare il mio " io" .scrivo perchè le parole sono la luce dei pensieri e come luce  nel bosco le mie mani scrivono .
****
Scrivo di me con il cuore in mano e nuda nell'anima così senza logica ne verso , e  con enfasi emozionale "urlo" il mio sentire . C'è  chi mi ascolta chi sorride ,  ma io indifferente continuo a buttare giù il mio scrivere . 
****
Ecco! questa sono io .  Scrivo la realtà struggente della mia malinconia  dove affogo le mie lacrime nell’inchiostro e bagno i fogli con il mio sentire, 
****
 è nella libertà dei miei pensieri sento la mia verità e ne sono follemente fiera.Lina.Viglione.
I BATTITI DEL CUORE
 La parola e' un'ala del silenzio non e' mia, tutto il resto l'ho scritto con il cuore.Nella vita di tutti i giorni cavalco montagne altissime.
****
Ma cio' che ho sparso mi e' sempre tornato. Oggi   osservo il  mondo con occhi nuovi,  e non più  con  gli occhi di un cieco .
****
Ho  trovato la mia strada nel battito del cuore, come tracciata dalle stelle  più brillanti.  La vita è ora come un lago baciato dal riflesso di una luna  d'argento,
****
 e nonostante le nuvole che le vuole offuscare  nell'anima, quel riflesso continuerà a brillare per me! Perchè la speranza non deve mai  morire .
Lina.Viglione.
LE REGOLE DELLA VITA .
Le uniche regole che si devono  rispettare nella vita  sono quelle di una civile convivenza - le altre le faccio io -  e sono le mie  Regole: 
****
e chi entra nella mia  vita devono essere pronti a rispettarle.La mia grandezza  non la  misuro dalla capacità di difendere le mie  idee, ma da quella di vincere le mie  certezze.
****
La paura semmai non fa altro che rispondere al mio  bisogno di  protezione, di insicurezza.Ma  non dovrò  temere tutto ciò perché questo fa parte mia  vita, e  le persone che mi conoscono lo sanno:
****
  “non esistono insuccessi ma solo esperienze” Porterò  sempre a compimento quello che comincio,
e andrò  fino in fondo , senza arrendermi .
****
Magari dovrò  solo saper aspettare e lottare  per le cose a cui tengo -  i miei valori - i miei principi ****
  e anche se mi chiameranno folle io non smetterò  di crederci!Le sconfitte mi serviranno  solo per migliorare le mie vittorie .
****
Certo non posso  sempre vincere , ma da ogni sconfitta posso  imparare qualcosa per vincere domani .Lina.Viglione 
 LE MIE MELODIE 
Gli anni passano veloci e  invecchieranno con me. Sarò felice di averli sempre al mio fianco e mi terranno sempre compagnia.
****
Vedremo insieme ancora tante mille risvegli e di primavere con tutte le stelle del firmamento .Tutto passa in questa vita e il tempo ricopre le orme dei giorni felici  ma anche quelli faticosi aridi come foglie di un triste d'autunno. 
****
Ma pure nella stagione del riposo basterà solo lo sfolgorio di un dolce arcobaleno 
perchè il cuore si riposi e si acquieti serenamente .
****
Ed è sul pentagramma di una dolce luce luminosa disegnato tra le nuvole attonite che io medito di scrivere tante altre melodie. 
 Lina.Viglione.
IL MIO ARCOBALENO.
Credendo di conoscere tutto avevo dimenticare il vero valore della sorpresa, l'entusiasmo di incontrare per la prima volta un miracolo quotidiano.
****
Solo guardando il mondo con occhi limpidi di bambina ho scoperto la bellezza di tutto ciò - solo così ho assaporato nuovamente la vera felicità, che consiste nel miracolo e nello stupore  di vedere ogni volta qualcosa di nuovo .
****
Non esistono parole che possano descrivere l'incommensurabile. Cosa ho provato? Tutte le emozioni all'unisono. 
****
Il mio arcobaleno - i colori  e  le mille sfumature di ciò che sono e torneranno ad illuminare le mie giornate.Ora seduta...aspetto.
 Lina.Viglione.
LA SCUOLA DELLA VITA .
 Le cose che più desidero  sono proprio quelle che non posso avere .Accetto  con malinconia  le cose nella vita , perchè a  gran lunga è più difficile
****
 che combatterle.La vita è  una prova .Se fosse stata una vita vera avrei  ricevuto ulteriori istruzioni su dove andare e cosa fare! 
****
Alla scuola della vita mi sono presentata munita di una gomma e di una matita rossa: la prima per cancellare le mie sconfitte, la seconda per sottolineare le vittorie. 
Lina.Viglione.
IO IL CIELO E LA LUNA
Quando guardo il cielo e la luna , so che c'è qualcuno lassù che pensa a me e mi sorride,  ed io mi sento pronta a far sorridere il mondo .
****
Questa sera la luna non si vede, ma la sua luce si!Ogni piccola luce è una lacrima che il vento asciuga nel cielo e rimane li ad illuminare la vita . 
****
Questa notte scorgo me stessa nel cielo, ed eccomi lì al centro di un soffitto tappezzato di stelle,dal viso pallido e dagli occhi tristi, e io avvolta 
****
da un alone di mistero e di malinconia . In  questa notte magica tutta per me non mi chiamo Lina ma mi chiamo anche io... luna.
 Lina.Viglione.
IL BENE E IL MALE .
Le esperienze mi hanno aiutata a crescere e a diventare una persona migliore, e gli sbagli che ho sperimentato  mi hanno aiutata a capire il male  e  cos'è il bene .
****
La vera  vittoria  sta nel  saper accettare una sconfitta . Ma anche   il più grande guerriero a volte fugge  di fronte a un pericolo .
****
Scrisse un saggio: Siamo tutti deboli e imperfetti, per questo l'universo non mostra la sua fine, per donarci, in ogni istante, infinite possibilità di 
****
salvarci dagli inganni.In fondo  per avere  il bello dalla vita  ho assaporato  prima il male.
Lina.Viglione.
LA PARTITA DELLA VITA.
La vita è una partita da giocare .Non sempre si vince , ma custodire il più grande sogno , quello di toccare l’orizzonte ed andare oltre ,ed è come 
****
alzarsi un giorno e  contare i passi che rimangono per raggiungerlo , ascoltare ancora i venti della vita per poter sorridere dopo che essi diventeranno d’amore.
****
 Ma è anche un gioco , dove io sono una giocatrice di questa partita dove i miei amici sono coloro che mi danno dei consigli . Certe volte perdo , certe volte vinco .
****
Dio è colui che mi iscrive a questa partita ed è anche colui che mi dice se ho giocato bene o 
se ho giocato male . 
****
Se Dio mi aiutasse sarebbe come barare.La prossima partita sulla vita ... conto di vincerla. 
Lina.Viglione.
PENSIERI COLORATI
 Voglio buttare i miei pensieri nel fiume dell'anima,e lasciare che affondino nel buio di una lacrima . Faccio in modo che la corrente li porti lontano via da questo strano mondo e tengo ben stretta la mia mano.
****
 Le tinte della vita prendono forma solo col il sole,se cerco un bel colore vivo , ma nell'ombra non troverò che una tinta fredda .
****
Le tinte della vita ne sono tante -    le risate di un bambino anche distante - l'abbraccio di un amica assai sincera - una parola dolce da chi mi stima davvero.
****
Le forme del mio pensiero positivo  non hanno contorni, sono grandi quanto il cielo,le posso solo modellare e farne un'arte per la mia vita e sentirmi  ...un vate.
Lina.Viglione.
LA   MALINCONIA .
La malinconia   possiamo scacciarla così come e quando abbiamo  cominciato ad accettarla. Se noi  imparassimo  a trattarla come un ospite, questa malinconia prima o poi , dovrà per forza andar via da noi . 
***
Non è vero che lei  ci abbia fatto visita, se noi  che non  vogliamo reagire, quasi a renderci  vittima di questa specie di tristezza.
***
 Noi siamo convinti  che  se ci affacciamo alla finestra, uscendo   con un  amica etc etc, tutto ciò che vediamo  e osserviamo , non ci  riguarda per nulla. 
Siamo noi che  non vogliamo  adattarti agli avvenimenti esterni che possono crearci  problemi o dispiaceri.
***
 La malinconia è una sorta di tristezza di fondo, a volte inconsapevole, che a volte  ci fa vivere passivamente, non  adattandoci  agli avvenimenti esterni, con la convinzione che nulla ci  riguarda  o che in essi non possiamo averci  un ruolo determinante. 
***
I motivi per cui accettiamo la visita di questa malinconia o tristezza, noi li  conosciamo  molto bene, li abbiamo  depositati in fondo al nostro  animo e ogni tanto li richiamiamo  e li facciamo  emergere, un segno di  vittimismo consolatorio.
***
 Per un problema qualsiasi  che non ci  sprona ad andare a  galoppare  verso  qualcosa  che non possiamo   ottenere o conquistare. 
***
Invece di presentarci  al mondo  con il  viso smorto, sofferente, cominciamo  a colorarlo con tanti sorrisi, cominciamo  a reagire  svagandoci , se ci  chiudiamo in casa, non avremo  nessuna occasione che possa renderci  felici . 
***
Staremo  sempre a ricevere le visite  della  tristezza .Non permettere che succeda, siamo noi il controllore dei nostri  stati d'animo, e cominciamo ad agire , la tristezza poi passa. Come dicevano i greci: Noi non siamo...
 IN UN PERIODO DI LUTTO . 
Lina Viglione . 

1 commento:

Lina-solopoesie ha detto...

]Poeta non è solo chi scrive poesie ma anche chi legge e sente la poesia .Ispirati,nello scrivere ed ispirati nel leggere, e non ci fossero questi ultimi tutta la poesia resterebbe solo a chi ha scritto. Occorre una attitudine alla contemplazione, una predisposizione dell'animo a ripiegare in se stesso, a cogliere e universalizzare il senso delle cose, a cercarne il profondo senso del vivere senza fermarsi al dato reale apparente, al fatto storico .Ma avere quest'attitudine non basta, occorre esercitare, cavar fuori, come è proprio di ogni altra attitudine umana, leggere, provare,affinare il gusto. La poesia è godimento spirituale interiore, qualunque sia il tema. Essere poeta è far luce nel grigiore della realtà, cogliere nel fondo, è intuizione lirica di ogni realtà, come un vento dolce e lieve che attraversa la realtà e la nobiltà. E' coscienza e contemplazione infine di se stessi del cammino dell'uomo, delle sue realtà interiori. Come a dire: nessuna fonte estranea a noi stessi .Lina. Viglione.