domenica 10 maggio 2015

LA FESTA DELLA MAMMA


(Oggi che è la festa della mamma voglio dedicare questa lettera a mio figlio) 
CARO FIGLIO .
Oggi che l’età spegne i contrasti, finalmente posso esprimere un parere sincero nel tuo comportamento alla luce delle emozione d’un tempo. Sei stato un bravo figlio, sono felice che sia toccato a me l’arduo compito di farti da madre .
*
Con te tutto è stato facile per in tuo comportamento educato e comunicativo. Dal primo momento hai conquistato la mia fiducia, che ti ha permesso di crescere con grande serenità. 
Ricordo il nostro parlare, era molto impegnativo, ci portava via tante energie, l’interi pomeriggi.
*
 Vorrei dirti però, che le nostre lunghe discussioni non erano mai state chiacchiere vuote, inutile solo a sfogarsi nel tentativo di dimostrare chi aveva ragione o di essere migliore del proprio interlocutore.
Parlavi con grande sincerità e approfondivi quello che sentivi mettendo a prova le tue idee e le presenti certezze, dimostrando che era ancora possibile impostare un buon rapporto tra madre e figlio.
Il nostro è stato un rapporto autentico, un rapporto che senza imitare nessuno, senza proseguire percorsi già tracciati, si nutriva principalmente di sincerità e di amore e tutto questo per realizzarlo ci e voluto schiettezza emolta comprensione e molta apertura da parte di entrambi, che alla fine ti faceva sentire sempre più grande. 
*
Tutto questo e stato positivo e non mi ha impedito di trasmetterti un decisivo desiderio di autonomia che inevitabilmente e passato dalla realizzazione personale. Oggi sei una persona completa è realizzata , ed hai una bellissima famiglia .Ricordo  con gioia le tue prime è innocenti bugie, io senza sgridarti ti facevo capire che in realtà così facendo tradivi solo te stesso. 
In seguito una sola una volta rientrasti tardissimo, ricordi? io ti misi in castigo per tre giorni non dovevi uscire di casa, ma subito mi pentii ,ma tu pur essendo grande e avendo anche la fidanzatina l’accettasti e finisti per capire quanto io avevo ragione..
*
Quanto era importante, soprattutto per te stesso, trovare il coraggio di non nascondere nulla e affermare con totalità i tuoi desideri è le tue decisioni. Così facendo riuscisti a scoprire presto che, chi agisce con trasparenza evitando di nascondersi dietro finzioni e bugie ciò fa sentire bene con la propria coscienza e infatti da quel giorno tornavi a casa sempre presto per sentirti in pace con te stesso. 
*
Oppure avvolte avvertivi spiegando la situazione, esprimendo le motivazioni piuttosto che trovare le solite scusa banali, in segnandoti a seguire delle regole, senza mai mettere in dubbio…..IL VOLARE.
*
E con questi vari rincuorarti ho contribuito sin da quando eri bambino a rispettare delle regole in famiglia .Ci tenevi alla della tua coscienza ecologica. Ricordo infatti che avevi cura della casa quando io mi assentavo per andare in fabbrica e ti rendevi cura di Laura, eri un bravo ometto, per te significava anche stare attento al consumo eccessivo dell’ acqua , spegnevi la luce inutile .
*
Eri un figlio che ogni mamma avrebbe voluto.
 Poi sei diventato uomo e come tutti i rapporti madre e figlio mille motivi anche futili hanno bloccato un passato che era pieno di comunicazioni fra noi, solo perché alla fine non accettavo  lo steriotipo di madre sempre disponibile e servizievole, ti ho dimostrato il mio carattere avvolte complicato a volte anche un po’ difficile, mostrandoti che una persona anche se madre deve esserci con tutta se stessa e non solo per quello che si desidera da.... lei. 
*
CARO FIGLIO.
Per essere una buona madre- come tu mi hai sempre giudicata- Credimi,non è stato stato facile, a volte anche pesante,e per esserlo ho dovuto seguire un complicato percorso prima di riuscire a capire che anche io ho commesso degli errori verso di te e, solo ora mi rendo conto che e stato un errore per me dare tutto per scontato che mi dovevi della gratitudine solo perché ti ho trasmesso i primi gesti di cura e di amore-
*
CARO FIGLIO .
Il mestiere di madre e particolar mente difficile Io lo appreso giorno dopo giorno,crisi dopo crisi, sbagliare e inevitabile e io non ho avuto abbastanza coraggio di confrontarmi con i nostri errori- Ma oggi devo confermarti che nonostante gli scontri il nostro rapporto ne è uscito ben saldo, un rapporto che si base sulla gentilezza e sull’attenzione, creando un’atmosfera di reciproco rispetto, che non si base su regole o gerarchie ....
MA SULLA SENSIBITA' E L'AMORE . GRAZIE DI CUORE FIGLIO MIO
. TI VOGLIO BENE . Mamma
**********************
Scrive un saggio:Non è possibile essere una madre perfetta. Ma ci sono milioni di modi per essere una buona madre. Anche quando  i figli possono confessare francamente di annoiarsi coi genitori, una madre invece  non può mai confessare di annoiarsi coi figli senza sembrare una madre snaturata. Noi donne abbiamo tanti diritti , ma il più  grande.....
 E' QUELLO DI ESSERE PER SEMPRE MADRE. Lina 

3 commenti:

Lina-solopoesie ha detto...

AI MIEI FIGLI.
Insegnatemi a non piangere, ma a ridere più spesso . Insegnatemi il significato delle cose belle , la sincerità del mondo interiore, e a portarla all'esterno. Insegnatemi a capire i movimenti, i respiri, i battiti del cuore.Datemi la forza di imparare il coraggio, così che non abbia mai paura, poi, alla fine, insegnatemi a morire.Io vi ho insegnato a vedere con i miei occhi. Vi ho insegnato ad amare ogni attimo,e a vivere sereni ogni giorno.Vi ho insegnato le meraviglie dei sogni, per poi portarle nella realtà.Vi ho insegnato a perdonare. Vi ho insegnato a volare senza ali. Io sono stata sempre con voi quando avete imparato il dolore, quando avete visto lacrime e vi siete chiesti da dove venivano , ed io vi ho insegnato che non scorrevano solo dagli occhi ma che venivano dall'anima.Vi ho insegnato a fidarvi, anche se la gente qualche volta vi ha tradito .Vi ho insegnato che non si dimentica, anche se si tende a nascondere il dolore.Vi ho insegnato tutte le cose che ho imparato io nella vita , e alla fine dovete essere voi a insegnare a me tutte le cose che ho scordato, perché...figli miei, noi adulti un giorno smettiamo di sognare
.Con affetta mamma .

Tiziano ha detto...

ciao Lina complimenti per la lettera che come figlio in parte mi riconosco,
buona festa della mamma cara amica.

Lina-solopoesie ha detto...

Grazie Tiziano . Buona domenica . Lina