mercoledì 16 dicembre 2009

IERI OGGI E DOMANI


♥IERI OGGI E DOMANI♥
( Pensieri  di Lina Viglione )
Tutto arriva.Felicità, dolore, angoscia, serenità, sentimenti, solitudine, tristezza, parole. Attimi in cui ci si sente forti ed altri in cui ci si sente nullità. Si cade, ci si rialza. E tutto passa, tutto se ne va lasciato così, tra il nulla ed il mai. 
***
E cosa resta dei giorni passati? Anche ieri è già lontano! Va la vita col suo rumore e cosa resta? Il coraggio di chi "Vuole" il coraggio di credere ancora in se stessi. Quel che resta siamo sempre noi, con la nostra anima e la nostra voglia di non smettere mai di
...credere.
I miei pensieri, in certi giorni sembra che organizzano i loro party privati nella mia testa , per poi ritrovarsi tutti assieme, per fondersi, e pesano nella mia testa come macigni. Ogni brutto pensiero essendo tale mi influenza e influenza le mie scelte anche per aiutarmi a decidere se ciò che pongo sotto interesse sia qualcosa di buono o cattivo per me stessa . E poi come potresti dire che un pensiero è bello quando non posso paragonarlo a nulla che sia brutto ? Come può nascere nella mia testa un bel desiderio se non per farmi allontanare da un cattivo pensiero?I cattivi pensieri anche quelli più tempestosi di altri sono come dei cartelli, infondo, che mi indicano come spostarmi tra i meandri della mia mente per condurmi sulla buona strada! Allora accetto anche i brutti pensieri per che mi fanno riflettere e di conseguenza apprezzare quelli belli.
****
“Nessuno è perfetto e neppure io lo sono , ma ognuno è unico: questo rende prezioso il dono della nostra esistenza, perché nessuno potrà donare al mondo quello che portiamo noi nel cuore .E ogni anno la primavera torna sempre , per quanto l’inverno sia stato lungo e rigido. C’è una perfezione nel mondo in assoluta , così come c’è dentro di noi. Non bussiamo alle poerte , si aprono da sole se l’energia che abbiamo impegnato è quella che poi ci permette il raccolto!La prossima volta che ci ritroviamo a camminare per strada, anche se siamo vestiti in giacca e cravatta o abbiamo i tacchi a spillo, proviamo a saltellare come fanno i bambini per qualche passo. Non vergogniamoci all’idea di aver avuto ben nascosto il nostro bimbo interiore per giudicarlo subito con dire :“Questo non si deve fare!”. Ricontattiamo il bambino che c’è dentro di noi e dedichiamoli a lui due saltelli: ci troveremo a sorridere e la nostra innocenza sorriderà con no.Esprimiamoci liberamente nel nostro sentire,senza la paura di ciò che sentiamo ,anzi, tutto ciò che non esprimiamo può diventare risentimento verso noi stessi,vero gli altri e il mondo .” 

3 commenti:

stella ha detto...

Sei commossa Lina, non riesci a nasconderlo.
Bellissimo incontro...

Buona serata.

Lina-solopoesie ha detto...

Stella
E stata veramente una grande gioia conoscere janas .
Spero che un giorno possiamo conoscere anche te.
sarebbe una gioia.
LINA

Lina-solopoesie ha detto...

La fantasia come l' illusione del pensiero ha radici nei nostri stessi desideri, questi nascono dalle nostre esperienze, dalla nostra volonta, dai nostri dogmi, e non ultimo dalle nostre speranze.Al di la dei sogni esiste la nostra vera natura, ma non si può togliere da quello che rappresenta l' esperienza stessa della vita.Quello che i nostri occhi vogliono vedere sarà reso sempre reale dalla nostra mente, ciò che la nostra fantasia vuole creare sarà materializzato dai nostri pensieri.Sono sempre più confinta che mai noi non dipingiamo i nostri i sogni, ma la realtà che i nostri occhi vedono, la vita è dura non è giusto illudersi per poi perdere il disincanto delle cose. Certo i sogni servono a farci vivere meglio la quotidianità che spesso ci opprime ma sempre con i piedi per terra.