sabato 27 ottobre 2012

LETTERA MAI SPEDITA


♥I FIORI DI PAPA♥
 ( Lettera mai spedita) 
 Caro papà .Oggi che la mia mente e libera da ogni giudizio negativo  , ritrovo sepolto nella mia mente ricordi di bambina mai dimenticati, attraverso i quali giunge al mio cuore il tuo amore per i fiori .
 Questa tua passione ti portò a chiedere il permesso agli altri abitanti del cortile se potevi mettere una mensoletta sulla quale poggiare i tuoi fiori . Il permesso ti  fu dato, e tu felice incominciasti a curare il suo giardino pensile .
 Dalla sua figura robusta spuntavano mani forti e callosi, rese tali dal tuo lavoro di muratore . Eppure con quanta delicatezza curavi i tuoi fiori fiori .
 Io stavo li, guardavo rapita e quasi invidiosa, quelle mani che sapevano essere tanto gentili "solo" con i fiori .
 Quando i fiori fiorivano riempiendo il muro di colori e profumi si affacciavano con prepotenza alla ricerca del loro padrone .
Sono passato tantissimi anni papà ! eppure ancora ricordo! Ancora oggi vorrei essere il fiore più bello del tuo giardino pensile , per conoscere la delicatezza di quelle mani che mai hanno sfiorato le mie guance per 
UNA ...TENERA CAREZZA .


 (Una lettera a me stessa) 
Lina sappi  che la tua vita è come un fiore. I fiori, e la loro bellezza è tale da incantare ogni sguardo e sembra che nulla di più dolce possa nascere sulla terra.I fiori rendono così la vita di ogni albero, un meraviglioso perdersi in essenze indescrivibili, è  ogni albero e in attesa della primavera senza poter desiderare nulla di diverso, senza poter evitare di sperare, di potersi riflettere così, agghindato di meravigliose gemme colorate nel sole del mattino.Ma ogni fiore è destinato a svanire Lina.Se porti a morte tutto il suo profumo ,ogni albero sarà costretto a dimenticare con facilità quella felicità che gli aveva fatto credere di essere unico al mondo .Ma se un fiore ti appare nel deserto non disperare Lina perchè in fondo vuol dire che ancora c'è ...da sperare♥

Come sarebbe bello se tornassi bambina per ritrovare quella felicità che è andata perduta nel tempo. Ogni giornata la vita ci offre almeno un'opportunità per essere felici e se ci svegliamo di buonumore non facciamocela sfuggire .Sorridiamo sempre. Magari nessuno crederà che noi siamo felici , ma capiranno che noi siamo forti .Scrisse un saggio :La felicità provoca invidia, se ce l'hai non renderla nota.

10 commenti:

Lina-solopoesie ha detto...

La solitudine è un fiore in ombra il suo lento respiro come eco si rispecchia nella luce per morire sulle ombre della notte.Mi siedo in riva ai miei pensieri
in silenzio e guardo l’orizzonte lontano lo stesso dove un dì ho visto sorgere il sole .Cammino guardando le stelle , il silenzio di luci e parole verranno cantando da sole le rime,le strofe più belle le rivolgo al domani.

Lina-solopoesie ha detto...

♥SCEGLIERE DI RICORDARE♥
La vita sarebbe impossibile se ricordassi tutto , sta a me scegliere quello che voglio ricordare o dimenticare. E vero che quando si ama la vita si ama anche il passato, perché esso è il presente sopravvissuto nella memoria umana. Sono tornata ad essere sicura di ciò che ho fatto durante la mia vita solo quando la vita stessa mi a restituito la felicità♥

Lina-solopoesie ha detto...

UNA MIA>RIFLESSIONE
Cambia il destino se si cambiano le parole, o il finale di un libro?Bo! non lo lo so!Non sempre la verità porta la gloria, ma pericolo, e chi la scrive lo sa.Se la Sorte non mi apre le porte, forse è perché ho ancora le gambe corte? Così come cresce un bambino , e cresciuto il mio destino, io intanto gli i resto vicino. Mio destino sappi che nella mia vita nessuno mi ha fatto uno sconto, ho pagato tutto a caro prezzo. Bisogna dire che quello che ho voluto l'ho perseguito e avuto♥

Lina-solopoesie ha detto...

♥UN PEZZO DI VITA♥
Il valore di una carezza e di una parola detta col cuore è quello che il tempo non riuscirà a cancellare,è quello che nei momenti più bui ci darà la forza per sorridere e in quelli più difficili il coraggio per andare avanti.Volevo da bambina una carezza e una parola detta col cuore e un pezzo di vita...ma di vita vera.Volevo un calore umano. Volevo che che ogni mio dolore fosse a un proiettile nel mare e mai sul cuore, indagai la mia memoria senza volerne cambiare la storia, ma solo quando presi coscienza fu così che cambiò la mia esistenza.Odiando il dolore questo mi permise di conoscere la vera felicità.

chicchina ha detto...

L'amore per i fiori,per il bello,è un regalo che il tuo papà ti ha lasciato in eredità,cara Lina.Un abbraccio e buona domenica

Lina-solopoesie ha detto...

E vero Chicchina
E un ricordo che mi hai lasciato una grande eredità proprio come dice tu . Grazie un bacio Lina

Lina-solopoesie ha detto...

Cara mamma,
ho scritto su tutti e su tutto, ma quando arrivo a te il mio cuore si rattrista.Cerco nella mia mente una tua carezza, ma per quanto mi sforzi, credimi, mamma non trovo nulla. La pena che ancora oggi mi fa soffrire e questo buio d'amore che conservo di te. Sapessi mamma, quanto ho sognato di primeggiare, offrendomi volontaria nei servizi di casa. A solo nove anni ogni mia fatica era un gesto d'amore per te, che tu non raccoglievi.Tutto questo, quanto danno ha portato nella mia anima, questo tuo mancato amore nei miei riguardi. Quando chiudo gli occhi rivedo la tua figura scostante a volte anche accusatore, di cosa? Non lo so. Oggi ho deciso di scrivere questo mio dolore, cercando di capire il perché di tante cose La vita è stata crudele con te.Ti ha dato un marito che non ti ha saputo amare e per una donna questo e la sfortuna più grande. Il cuore di una donna se non è raccolto con delicatezza dall'uomo che ama si gela. Il suo disamore hanno inaridito il tuo cuore. Pure tu come noi figli hai sofferto la fame e il freddo. Tu, Madre di tanti figli addolorati non hai saputo combattere ne per te e ne per noi. Ti sei arresa alla volontà di un destino infame, hai percorso la tua strada di dolore chiudendo il tuo cuore in una fredda logica mentale e per meglio difenderti hai allontanato dal tuo cuore ogni emozione, chiudendo i tuoi sogni di donna calpestata dietro quella maschera d'indifferenza. Eppure mai ho visto lacrime nei tuoi occhi. Perdonami mamma, se avvolte il mio pensiero diventa triste e ti accusa. Sai mamma, anche questo è amore. Io vorrei trovare parole di perdono per te, perché so che è giusto farlo, ma vedi, ci sono momenti che il dolore diventa più presente e come una bambina capricciosa piango e grido il tuo nome e ti chiedo: Mamma! Perché non mi hai saputo amare? Ma io sono sicura che c'è stato un momento dove nelle tue braccia e succhiando al tuo seno, la tua mano avrà sfiorato il mio piccolo volto in una tenera carezza! Mamma,come vedi nonostante il tempo siamo ancora unite. Non importa se questo è amore o odio. L'importante è stato chiamarti mamma.

Lina-solopoesie ha detto...

Inseguire la felicità è impossibile,stringerla ancora meno. E' sabbia e nelle mani; ne resta poca,appiccicata al sudore della passione perduta, del perduto impeto messo in atto per trattenerla. in un attimo si avvicina e un'attimo si allontana. Quando arriva mi sconvolge, quando va via mi spezza il cuore.Mi chiedo: perché vado alla ricerca della felicità se è lei che se vuole si fa trovare da me senza bisogno che io la cerco Con la sabbia si fabbrica il vetro e con il vetro le lenti per guardare da lontano la felicità che passa. Perché passare.... passa, è di tornare che non ne vuol proprio sapere.

Lina-solopoesie ha detto...

L'alba mi porta sempre un nuovo giorno, strano, felice o malinconico ,e poi mi lascia così come l'ho vissuto. Ma il bello che l'ho visto nascere e poi morire, e so che domani ce n'è sarà un altro e la cosa più vera di me è che posso donare il mio tempo speso a raccontare i miei pensieri , pensieri profondi,a volte insignificanti di tutti i giorni, che io li trasformo in parole con la speranza che possono entrare nel cuore di chi sa comprenderle , e non muoiono anzi trovano nuova vita rendendosi tramite dalle mie emozioni .

Lina-solopoesie ha detto...

Non andrò in paradiso con gli occhi asciutti senza lacrime. Ma tutto questo è in relazione alla mia persona e al modo di affrontare le sfide che la vita mi pone ogni giorno,e che mi porteranno ai traguardi che mi stanno più a cuore. Forse è proprio questa l'essenza della vita. Basta che si sappia cogliere le sue sfumature, e guardare al di là dello sguardo e accorgersi che c'è una miriade di meravigliosi colori che in realtà nessuno conosce. E solo in alcuni momenti riusciamo a distinguere i colori dell'arcobaleno.