mercoledì 17 ottobre 2012

UN NUOVO GIORNO

[lina+gif.gif]
 IL DONO DELLA VITA 
( Una lettera a me stessa) 
 Lina .Vivi con gioia tutto ciò che la vita  dona  senza troppi ripensamenti.
Non lasciare che qualcuno o qualcosa modifichi ciò che sei, o che ti costringa a volere per te ciò che tu non vuoi.
 
Guarda alle difficoltà con la forza nello Sguardo.E quando il vento soffierà più forte sul tuo viso non ti spaventare. Sfrutta quel vento per librarti leggera verso un nuovo giorno. 
Non soffermarti sulla superficie di ciò che vedi.
 
Non lasciare che la forma ti impressioni più di ciò che in essa vi è contenuto. Non lasciare che chi ti circonda sia solo una figura. Cerca sempre oltre, non badare solo a quello che colpisce la tua vista. È semplice vedere la Soglia di un cancello.
 La difficoltà sta nel varcarla .
Non toglietemi il sorriso , per che Voglio sentirmi sempre in Paradiso con l' animo in allegria,lasciatelo libero per la sua via!Non oscurate il mio animo , lasciatelo vivere a onore del vero!Voglio volare nella mia fantasia e, con la mente in allegria voglio andare via!C'è tanta pace nel mio cuore,per che togliermi il dolce sapore. A chi può danneggiare se rido e e scherzo .Fa parte del mio carattere quello di amare! La vita è già tanto spinosa, ed io voglio sentirmi bella come una rosa, col mio essere allegra e non danneggiare a chi dice di amarmi e sanno parlare.Amo tutti con sincera umanità,e voglio solo vivere una vita tranquilla . forse un giorno sarò chiamata in Paradiso. E li si che non darà fastidio il mio sorriso!

10 commenti:

Lina-solopoesie ha detto...

( Pensieri lasciati al mondo )
La gioia è il vostro dolore sono senza maschera,E il pozzo da cui scaturisce il nostro riso, è anche colmo di lacrime.Quanto più a fondo ci scaviamo il dolore, tanta più gioia potrebbe contenere.La coppa che contiene il nostro vino non è forse la stessa bruciata nel forno del vasaio?E il liuto che rasserena il nostro spirito non è forse lo stesso legno scavato dal coltello?Quando siamo felici, guardiamo nel fondo del vostro cuore e scopriremo che è proprio ciò che ci ha dato dolore a darci ora gioia.E quando siamo tristi, guardiamo ancora nel nostro cuore e sapremo di piangere per ciò che ieri è stato il vostro godimento.Alcuni di noi diciamo: "La gioia è più grande del dolore", e altri dicono: "No, è più grande il dolore".Ma io dico che sono inseparabili.Giungono insieme, e se l'una siede con noi alla vostra mensa, ricordiamoci che l'altro è addormentato nel vostro letto.In verità noi siamo bilance che oscillano tra il dolore e la gioia.Soltanto quando siamo vuoti, siamo equilibrati e saldi.Come quando il tesoriere ci solleva per pesare oro e argento, così la nostra gioia e il vostro dolore dovranno sollevarsi oppure ... ricadere.

Lina-solopoesie ha detto...

Nella vita Ho avuto brevi attimi di gioia.Attimi interminabili di noia. Attimi pieni di sole .Tanti attimi compongono questa vita dove soffiano tanti attimi che si dipana come onde che vanno a schiantarsi contro solide rocce o semplicemente a lambire la riva.Attimi silenziosi. Attimi rannicchiata nei miei pensieri. Attimi cercati,voluti e non. Attimi incisi nel cuore per sempre che mi lascio avvolgere dalla solitudine per ritrovare me stessa e non perdermi nei viaggi di quei...ATTIMI.

Lina-solopoesie ha detto...

Ogni dolore nella nostra vita e' una battaglia da combattere;Ogni gioia, una battaglia vinta,da festeggiare con trionfo.Il piu' grande dono e' essere consapevole che non si puo' sempre vincere;perdere una battaglia non significa aver perso la guerra,ma sapere accettare la sconfitta, patire con serenita' il dolore delle ferite e la solitudine della perdita, senza mai smettere di pensare di aver lottato per qualcosa in cui si e' creduto. Solo cosi' si riesce a riacquistare le forze necessarie per affrontare nuove battaglie .

Lina-solopoesie ha detto...

Mai perdere la speranza .Quando sembra tutto inutile,quando le mie sere non hanno stelle,quando qualcuno mi delude più della vita io do ancora respiro ai sogni quando il mio cuore è fragile, quando il silenzio fa rumore e una lacrima frantuma ogni mia paura penso a ieri, forse è un rimpianto ma poi mi ritrovo a scrivere poesie,stringo forte sopra il petto le fantasie,scene tristi e felici...sono fotografie che passano, io sorrido e guardo sempre avanti dando respiro ai sogni

Lina-solopoesie ha detto...

Ho conservato lo spirito dell'infanzia dentro di me da sempre per conservare la curiosità di conoscere il piacere di capire e la voglia di comunicare con tutti voi .Questo blog dove scrivo poesie riflessioni e altro e una raccolto di sentimenti emozioni non importa se non siano scritta bene. Non devono essere necessariamente belle per restare impressa nella vostra memoria. L'importante è quel significato che contiene...e che spero che voi sapete cogliere .GRAZIE

Lina-solopoesie ha detto...

Nulla e vano nella vita .Ogni respiro, ogni momento che viviamo è un dono e quindi bello o brutto che sia non è futile, se pensiamo che ogni cosa che facciamo sia futile non ci godiamo appieno la vita.
La vita é tutto. la nostra esistenza é giustificabile per il fatto che ci siamo. il pensiero e il giudizio sono gli elementi che ci fanno venire i dubbi sul senso della vita. Coltiviamo tali sentimenti cerchiamo di accrescere il nostro spirito critico,e ci accorgeremo di quanto e bello pensare e vivere. respirare ,amare, vincere, perdere,stancarsi, e mangiare tutto questo è vita .oggi ci siamo domani no,buttiamo via l' orologio, respiriamo a fondo e sorridiamo , che bella la vita, è tutto ciò che si muove in torno a noi .Per me la vita è il tempo che scorre. Senza il tempo non abbiamo lo scorrere dei fiumi o il movimento del corpo, quindi non ci sarebbe vita. Tra noi uomini e la vita non ci sono legami. Purtroppo non è da ricercarsi nella "vita" i problemi dell'umanità, perchè i soli responsabili di tutti i mali sono gli stessi uomini.La nostra esistenza riflette quello che abbiamo dentro ogni coscenza, un unione di spirito e di mente. Gli uomini vivono e conoscono il tempo, loro muoiono e permettono agli altri di conoscelo ancora .Alla fine il tempo ha conosciuto miliardi di uomini e forme di vita, mentre noi abbiamo visto una sola generazione. Non dovremmo capire che cosa sia la vita, ma bensì cosa sia il tempo e perchè ci abbandona.Uno scienziato scrisse che l'uomo non è un essere vivente progettato per vivere cento anni, ma bensì un'eternità; l'invecchiamente è un problema legato al tempo, in cui le cellule ad un certo della nostra esistenza "temporanea" non si riproducono più alla medesima velocità. Il tempo ci abbandona, ma la vita cì sarà sempre! perchè la vita è forse la cosa più bella che sia mai stata data all'uomo. Non è una cosa futile perchè ti fa provare emozioni che senza non potresti sentire. Una sensazione come sentire una vita che cresce dentro di noi , l'emozione di amare.E io penso a tutte le emozioni che ho immagazzinato dentro di me e capirò che vivere non è inutile ma immensamente bello .

Lina-solopoesie ha detto...

Quando si piange viso scoperto, orgogliosi di ogni singola lacrima si scopre che la vergogna è solo un muro di cartone, una inconsistente barriera tra la vita e non vita.Io sono orgogliosa delle mie lacrime.La vita , non mi da tregua , non mi mi concede il tempo di adattarmi di metabolizzare gli eventi, che in un batter d'occhio mi si presentano con un'altra realtà, un'altra prospettiva e così la mia mente non può fare altro che Eccelle rare ,non c'è il tempo di escogitare una strategia, gli eventi mi piombano addosso all'improvviso.. un giorno bianco un altro nero. Io gli ho dato un bel colore più bello , verde come la speranza che mai mi abbandona .

Lina-solopoesie ha detto...

Alla scuola della vita mi sono presentata munita di una gomma e di una matita rossa: la prima per cancellare le sconfitte, la seconda per sottolineare le vittorie, e se per porto una manciata di delusioni in tasca e anche un solo sorriso nell'altra vuol dire che nonostante tutto in questo pazzo mondo io continuo a crederci ancora per coltivare la volontà di condividere e moltiplicare quel sorriso.

Lina-solopoesie ha detto...

Nella vita ho sempre cercato una luce rincorrendo il sole sopra mari di inafferrabile essenzialità, non volevo rincorrere silenzi che non fanno rumore, volevo solamente raccogliere a piedi nudi l'acqua del cielo e.dipingere i miei pensieri di tutto ciò che volevo per danzare sopra un piccolo granello di sabbia.Il mio cuore oggi ride, ma non ha dimenticato. Da buona padrona sono felice della sua continua risata e sono felice che abbia sofferto. Altrimenti non avrebbe imparato nulla dalla vita .

Lina-solopoesie ha detto...

Nel profondo del mio "IO" dimoravano quei poteri un po sonnecchianti. Dei poteri che mi sorprendevano , e che mai avrei sognato di possedere, forze che mi avrebbero rivoluzionato la mia vita se svegliate e messe in azione. Oggi Vivo ogni attimo più intensamente che posso perchè anche se insignificante quell'attimo non ritornerà mai più.