venerdì 11 gennaio 2013

COME PASSA IL TEMPO


IL MIO TEMPO 
 Un giorno lo affido al rumore meccanico di un orologio, e lo vedo sempre fermo rinchiuso dietro una piccola parete di vetro.
****
Un giorno lo vedo scorrere attraverso lacrime felici o speranze perdute .Un giorno lo vedo in ogni alba che nasce e in ogni tramonto e mi avverte che un altro giorno è trascorso, e lo vedo passare da lontano senza poterlo afferrare, e io lo seguo con lo sguardo fino a perderlo per sempre .
****
Mio Dio! come passa il tempo, passa in tanti modi, passa attraverso di me , e si unisce al tempo di altre persone e si carica di immagini, di gesti,e di meravigliose emozioni , mentre  ottobre con i suoi colori e le sue mille sfumature accompagnano con il loro fascino le mie giornate . 
****
E se il tempo miracolosamente si ferma per me mi guarderò indietro senza rimpianti, ma essendo felice di quello che ho fatto, vivrò ogni piccolo istante con passione non mi lascerò andare , ma mi  prenderò cura di me e dirò sempre ...
Viva le vita .
La vita e  un pendolo che oscilla  tra  dolori e gioie e non   ci sono ne vincitori e ne vinti . Non ci sono ne inseguitori ne  inseguiti.  Questo ci insegna il Tantra e lo troviamo solo dentro il nostro essere interiore e nella sacralità del nostro  corpo e molto spesso non sappiamo  neppure riconoscerlo . Guariremo solo  quando noi  ci crederemo davvero e saremmo persone nuove se ci  convinceremo  di riuscirci  ed io c'è la farò e  ...vincerò .Ora la mia anima è felice, vibrante e radiante d’Amore, tutto ciò che conquisterò a me stessa diventerà ciò che sono ,e lì vivrò nel ’Amore assoluto dove amore sofferenza e  gioia diventeranno  un unico corpo di luce. Solo luce e luce per sempre, ora  lo  so che la vita  non smetterà  mai di illuminarmi.


10 commenti:

Lina-solopoesie ha detto...

Il tempo passa e la vita se ne va tra un pendolo che oscilla tra il dolore la noia e con brevi momenti di felicità e ci possiamo fare quello che vogliamo .e sta a noi diventare quello che vogliamo . Se prima di morire ci guardiamo indietro e diremo :La vita mi mi ha portato tanto, e si pensa sorridenti a tanti bei ricordi, a tante belle persone che abbiamo incontrato, a tanti obiettivi che abbiamo raggiunti, progetti portati a termine, ecc, beh! io direi che ne é valsa la pena viverla, perché un po ci siamo realizzati ,abbiamo gioito, e pianto .In fondo chi ha tanti obbiettivi la vita non è altro che la freccia che rincorre un destino.

Lina-solopoesie ha detto...

Il tempo vola e tutti ci arrabattiamo e combattiamo contro e per il tempo...il tempo che passa nonostante tutto e nonostante noi che, a volte, lo vorremmo trattenere, fermare. Ma come dice un proverbio: il tempo è galantuomo... e fa proprio tutto come vuole, senza badare a niente e a nessuno..l'importante è fare come te: trovare anche una sola piccola felicità anche quando siamo in momenti bui ed essere sempre consapevoli che la vita, in fondo, è sempre meravigliosa!

Lina-solopoesie ha detto...

L'Amore non chiede altro che amore .L'Amore non vuole giudizio, ma dedizione e comprensione e gratitudine e così che si spalancano le porte e si permette alla luce di fluire e rivelare ciò che di meglio vi è nella nostra vita.

Lina-solopoesie ha detto...

La vita è un viaggio con un treno pazzerello è spericolato, e volte dubitiamo che ci sia il conducente, visto che passa anche con il rosso e in alcune stazioni non fa mai tappa.Intanto il viaggio prosegue, o perchè deve per forza proseguire, in molti perdono anche i bagagli . Molti viaggi me li sono fatti a
piedi, ma alla stazione sono sempre arrivata in tempo per vedere il mio treno partire! Ma a volte ero stanca di camminare a piedi e per rialzarmi era una impresa ardua , e tutto stava nel ritrovare la forza di rialzarmi e fare i primi passi. O forse in quel momento stavo solo seguendo un copione,! In questo viaggio della vita di cui conoscevo la meta e i gli obbiettivi ma non certamente i disagi che può includere durante il tragitto prima di arrivare a destinazione e riuscire a raggiungere i miei obbiettivi fatti di tante speranze. Speranze: quante se se ne vanno perdendo strada facendo, lasciano in noi
tanta amarezza . Gioie e dolori si intersecano in questo , ma è inevitabile per che non preventivati da Noi .

Lina-solopoesie ha detto...

Nella vita abbiamo tutti un compito, anche se piccolissimo, anche se ci sembra insignificante ma lo abbiamo perché noi siamo nati per portare un qualcosa. Non esiste ne inferno né paradiso, esiste l'essere e noi lo siamo. È difficile da spiegare ma bisogna vivere per arrivare al sapere. Io finché potrò vivrò per affrontare la mia più grande avventura "il non vivere più nell'essere" poi mi trasformerò in una nuvola rosa e porterò un pizzico di serenità dove deciderò di andare.

Lina-solopoesie ha detto...

Ho una buona memoria e il dimenticatoio vuoto! Amo, ricordarmi tutto. Momenti felici e meno. Amo i pensieri, i ricordi, sentire la tristezza di quel momento e trasformarla in speranza con un sorriso a gioia, e non mi abbandono alla disperazione a causa di ciò che è passato, ma far si che la mia anima rimanga ad aleggiare nei luoghi dove una volta ero felice. Non voglio dimenticare nulla di ciò che è stata la mia vita. Il passato ha sempre un angolo nel presente e nel futuro! Non a caso, noi Umani siamo provvisti di memoria, ma non voglio voglio recitare il copione della vita e camminare tra gli zombi del tempo. L'importante essere Vivi: La vita è un rebus, la soluzione è... libertà!

Lina-solopoesie ha detto...

IL MIO CARATTERE
L'amore e stato sempre un punto fragile della mia esistenza. Ciò che riconosco nel mio carattere e che non si è mai stabilizzato. Sono sempre assillata dalla paura di non essere amata. Ho sempre bisogno di dimostrazione "d'affetto e comprensione" e lo dimostro apertamente, senza nessuna difficoltà nell'esprimermi, ed esprimo un grande desiderio di comunicare, in un modo semplice e disinvolto. Nonostante tutto non so cosa sia la "timidezza" e dimostro sempre che c'è in me una grande capacità di dare affetto. So perfettamente cosa chiedo a gli altri e a me stessa. So di avere questa carenza affettiva e non ho paura di dimostrarlo. Non temo per questo che possa sminuire la mia personalità. Ho molta idea di originalità di pensiero per questo sono orgogliosa di me nel possedere una buona attitudine all'ordine e una notevole capacità assimilatrice e una bontà istintiva che riesco a dimostrarlo facilmente in un modo semplice e disinvolto. Ma quello che non mi piace di me, e parlo! Parlo parlo, parlo troppo! E lascio poco spazio agli altri. Riconosco e non poco di avere molta tendenza "all'imposizione" Ma tuttavia riesco sempre a dominarmi quando mi trovo ad avere a che fare con persone poco incline, a cedere. Ma non manco per mia fortuna di diplomazia riesco a ritirarmi in buon ordine. Di carattere sono più riflessiva che impulsiva (per quando riguardo il campo a affettiva) e questo mi crea non di di rado contrasti e incomprensioni. Tutto sommato mi piaccio. Mi piaccio, mi piaccio cosi'come sono.

Lina-solopoesie ha detto...

Non esiste la luce senza l'ombra, come pure il bene senza il male, il buono senza il malvagio, per che è proprio da questo "scontro" fra queste due titaniche forze che nasce l'eterno. Ma un mondo fatto solo di amore luce e bene non so quanto potranno sopravvivere, senza una forza contrapposta che lo rinnovi ogni giorno. Ma poi alla fine vince sempre la vita.

Lina-solopoesie ha detto...

Diceva mia nonna: Lina, dove regna in famiglia l'amore non c'è più spazio per l'indifferenza e dove non c'è indifferenza ci sarà automaticamente amore. E se a l 'espressione "ti voglio bene" non fanno seguito le azioni d'Amore, si è solo fantasticato sulle onde di un sentimento inesistente. Mi attengo a questo principio d'amore e propugno l'ideale dell'unità nel mondo.

Lina-solopoesie ha detto...

ogni giorno che trascorre è un nuovo capitolo in più della vita. Alcuni sono belli,altri noiosi o tristi .Sono insediati li,ma messi uno dopo l'altro, senza ordine di piacere. Spesso prendo questo libro e inizio a sfogliarlo dalla prima pagina, saltando quel che non considero importante. Rileggo solo quelli belli , quelli che mi trasmettono ancora gioia e emozione, che per un qualche motivo mi hanno segnato la vita. Quel che desidero è che devo rendere la mia vita il più piacevole possibile, vivendo quel che viene, senza rimpianti , ragionare con l'istinto e pensare con il cuore. In modo che quel giorno che riprenderò quel libro, nessuna pagina verrà mai saltata da me.