sabato 13 ottobre 2012

IN CERCA DELLA FELICITA'

FELICITA' DOVE SEI
( Monologo) 
Un giorno andai in cerca della felicità . Salendo le scale mi ritrovai a fare l'ultimo scalino della porta  con scritto "la casa della felicità"  Ci ero quasi arrivata , stavo per aprire la porta ma feci una discesa alquanto triste e dolorosa e mi ritrovai di nuovo al primo scalino 
.Quello scalino era per me l' apice della gloria,della felicità e massima gioia.Ma non ritrovai l'equilibrio giusto per riprovarci , anche perchè era irraggiungibile,dove nessuno essere umano ci era mai arrivato e mai a un simile livello di completa felicità, sapendo che ormai le gioie sono solo quelle materiali e in realtà non sono fondamentali per il nostro vivere.
Da allora stetti sempre  attenta a quelle porte con la scritta:"Porta Della Felicita . Ma alla fine provai a scrivere una bella lettera e la indirizzata proprio a lei,alla "signora fortuna" ma mi tornò indietro con la dicitura "Il destinatario è sconosciuto"
Ora non sono ne triste ne felice , diciamo che sono serena e tranquilla,Ho smesso di vivere l'ansia del dover per forza essere felice, perchè lei è come la selvaggina, mirandola troppo da lontano, si rischia  di non coglierla mai. Se mi capiterà di essere felice anche se  per un giorno mi andrà bene lo stesso ,se no... pazienza! La felicità ora lo sa che la cerco e se vuole 
Sa dove... trovarmi .

4 commenti:

Lina-solopoesie ha detto...

La felicita in assoluto non esiste , abbiamo sempre mille preoccupazioni che si celano dietro l'angolo e quando crediamo che stiamo per fare l' ultimo scalino ne vediamo dinanzi a noi ancora 200 da salire e quando avremmo fatti quelli ne inventeremo altri 2000.L' uomo non si sentirà mai appagato in questa vita perché questa è la sua natura.

Lina-solopoesie ha detto...

Nessuno deve sentirsi in diritto di controllare la mia felicità.A nessuno mai permetterò più di dosare i miei sentimenti.Le mie gioie non devono avere confini, è già tanto difficile trovarne un po’, spesso mi sono accontentata di surrogati, di sorrisi ,appena accennati e anche falsi . Da oggi quando avro la possibilità di ridere di gusto,lo farò fino alle lacrime.
I giorni in cui avrò riso davvero colorerò di vita i miei futuri ricordi!Disse il più grande venditore del mondo :Agirò adesso. Non eviterò i compiti di oggi rimandandoli a domani, perché domani non arriverà mai. Intendo agire adesso, anche se le mie azioni possono non portare felicità e successo, perché agire e fallire è pur del non agire e del vano agitarsi. In verità, il frutto colto della mia azione può non essere la felicità, tuttavia senza azione ogni frutto morirà sulla pianta.

Lina-solopoesie ha detto...

La felicita in assoluto non esiste , abbiamo sempre mille preoccupazioni che si celano dietro l'angolo
e quando crediamo che stiamo per fare l' ultimo scalino ne vediamo dinanzi a noi ancora 200 da salire e quando avremmo fatti quelli ne inventeremo altri 2000.L' uomo non si sentirà mai appagato in questa vita perché questa è la sua natura.
“Le persone intelligente e assennate sanno da tempo che la felicità è come la salute: quando c'è l'abbiamo , non ci facciamo caso . Ma quando passano gli anni, allora sì che c'è la ricordiamo la felicità, eccome se c'è la ricordiamo !Ora capisco che il mondo non è di chi si alza presto, ma di colui che si alza felice di alzarsi.

Lina-solopoesie ha detto...

DOVE SEI FELICITA'
Se mi giro attorno vedo tanta felicità , sembra quasi che io sono l’unica persona che non riesco a trovarla, l’unica che quando penso di averla finalmente trovata dura un solo istante. E quando penso di averla trovata e non ne posso fare più ameno la “sfrutto” più che posso , per paura che presto può andare via, la cerco quando non c’è, ma se si assenta smetto di essere felice e attraverso altre persone cerco di ritrovare la serenità il sorriso, e smetto di nutrirmi di cose impossible , perche tanto vale ciò ho già provato, e il risultato alla fine è che mi sono ritrovata l’infelicità. Ora con la fantasia voglio riprendere il mio volo dove nessuno mi potrà vedere e potrà colpirmi, tra fili spinati e alberi voglio riprendere il mio volo dove nessuno mi potrà vedere e potrà colpirmi, tra alberi e fili d’erba , e mai verso quel sole ,che tanto cercavo . Ora voglio trovare il tempo di essere felice per colorare la mia vita con un progetto che partirà da me e in me si realizzerà ..